Nuovo focolaio Covid a Villa Anna Rosa di Cadelbosco: dodici anziani contagiati
Bilancio tremendo alla Cra di Novellara: venti decessi

7/1/2021 – Preoccupazione per un nuovo focolaio Covid in atto nella casa di riposo Residenza Villa Anna Rosa di Cadelbosco Sopra, gestita dalla cooperativa sociale Ambra: sono dodici al momento i casi positivi segnalati dall’Ausl nei bollettini giornalieri di martedì (8) e di mercoledì (3). Un ospite è ricoverato in terapia non intensiva, gli altri 11 sono in isolamento nella CRA. La residenza Villa Anna Rosa era già stata colpita nella prima ondata, con 24 anziani positivi al tampone e almeno 3 decessi.

Nella residenza di via Terrachini era in corso la raccolta dei consensi degli ospiti per procedere alle vaccinazioni.

Continuano ad essere sorvegliate speciali le Cra di Novellara (ben venti i decessi avvenuti nella struttura) e Gualtieri, dove due gravi focolai sembrano in via di risoluzione, e la casa protetta di Poviglio dove si sono registrati non pochi contagi tra ospiti e operatori della struttura (8 segnalati martedì dall’Ausl, e 3 ieri).

Villa Anna Rosa a Cadelbosco

Intanto nelle residenze anziani è cominciata, sia pure a rilento, la vaccinazione degli ospiti con l’impiego dello staff mobile dell’Ausl. Ieri sono stati vaccinati con la prima dose una quarantina di ospiti delle residenze di Mandriolo e di Villa Gilocchi a Correggio. Si ricorda che il vaccino Pfizer diventa efficace solo dopo il richiamo, da effettuare dopo due settimane.



Intanto sono state avviate le vaccinazioni nelle case di riposo reggiane. Ieri mattina il team di sanitari addetti alle operazioni ha fatto tappa a Correggio, avviando nella cittadina la campagna vaccinale tra gli ospiti delle case protette. Già ieri sono stati vaccinati quaranta ospiti della casa di riposo comunale di via Mandriolo, gestita da Coopselios, e di Villa Gilocchi. Nei prossimi giorni sono in programma anche le vaccinazioni nelle altre strutture per anziani presenti sul territorio locale. In alcune di queste strutture, soprattutto la scorsa primavera, si erano registrati focolai di coronavirus, con diversi decessi di anziani risultati contagiati. Intanto sembra risolto il focolaio alla casa di riposo di Novellara, dove si sono contati venti decessi nelle scorse settimane. Ora tutti i 37 ospiti risultano “negativizzati” e nei prossimi giorni saranno programmare le vaccinazioni.

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *