Foibe, Regione alla Lega: “Giusto ricordare Norma Cossetto”

19/1/2021 – La Regione Emilia-Romagna non ha nulla in contrario e anzi troverebbe “giusta e da sostenere” ogni iniziativa per ricordare una martire come Norma Cossetto. Ma si tiene a distanza dalle polemiche scoppiate a Reggio Emilia, dove la commissione Toponomastica comunale ha stoppato l’intitolazione di un luogo della citta’ alla giovane studentessa istriana vittima delle Foibe e Medaglia d’oro al merito civile, per “approfondimenti storici” sulla sua vicenda. Rispondendo ad un’interrogazione della consigliera regionale della Lega Maura Catellani, il sottosegretario alla presidenza della Regione Davide Baruffi afferma infatti: “La Regione e’ molto attenta a divulgare la cultura della memoria, ci sono specifiche leggi. In questo contesto troverei giusto e da sostenere ogni iniziativa per ricordare una martire come Norma Cossetto”.

Maura Catellani, consigliere regionale Lega

Tuttavia, aggiunge Baruffi, “non mi permetto invece di intervenire sulle decisioni delle commissioni toponomastiche dei Comuni”.

Alla luce delle parole del rappresentante della Giunta, Catellani, secondo cui il “il Comune di Reggio sta insabbiando la proposta di intitolare uno spazio pubblico a Cosetto”, ha quindi apprezzato l’impegno per ricordarne il martirio. Dichiarandosi pero’ “molto insoddisfatta del diniego di intervenire su quanto sta avvenendo a Reggio Emilia”. Dalla Giunta, dice l’esponente reggiana del Carroccio, “ci saremmo aspettati come minimo un segnale di censura verso il tentativo di insabbiamento in corso”.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *