Fiamme ed esplosioni, inferno in via del Chionso
Brucia il deposito Seta di Reggio
L’incendio domato nella notte. IL VIDEO

18/1/2021 – Inferno in via del Chionso: un incendio devastante è scoppiato intorno alle 21,15 all’interno del deposito degli autobus di Seta, in via Del Chionso a Reggio Emilia. Fiamme alte, esplosioni con danni gravissimi. L’incendio sarebbe partito da un autobus a Gpl nella rimessa. Il bilancio definitivo è di 15 mezzi pubblici distrutti. E ciò alla vigilia del rientro a scuola degli studenti delle superiori, che comporta un eccezionale spiegamento della flotta pubblica.

Sul posto sono presenti in forze i vigili del fuoco e le forze dell’ordine per cercare di contenere le fiamme. Via del Chionso è stata chiusa.

L’incendio, che non ha coinvolto persone, è stato domato nella notte: il bilancio pressocchè definitivo è di 15 autobus distrutti o gravemente danneggiati: sono tutti veicoli alimentati a Gpl. Ancora da capire le cause che hanno generato l rogo, ma le indagini al momento non escludono il dolo. La direzione regionale dei vigili del fuoco dell’Emilia-Romagna, al fine di garantire un supporto alle forze del comando reggiano, sta coordinando l’invio di altre squadre da altri comandi della regione.

Anche il sindaco Luca Vecchi si è recato in via del Chiodo: “Per fortuna non ci sono feriti – ha fatto sapere il primo cittadino –  Domani arriveranno da Modena alcuni mezzi sostitutivi, ma dobbiamo aspettarci qualche giorno di disagi

, perché prima di tornare a pieno regime saranno necessari controlli anche sui bus che erano vicine a quelle interessate dall’incendio. Voglio ringraziare i Vigili del Fuoco per la professionalità e la tempestività con cui sono intervenuti. Si sono assunti un grande rischio nel domare le fiamme in un parcheggio pieno di autobus e hanno evitato che la situazione peggiorasse ulteriormente”.

In un tweet la vicepresidente della Camera on. Maria Edera Spadoni parla di un “fatto inquietante”: “Mi sto attivando affinchè il caso venga seguito con estrema attenzione non escludendo nessuna pista. Giù le mani dal trasporto pubblico reggiano!” .





Be Sociable, Share!

Una risposta a 1

  1. Anna Rispondi

    18/01/2021 alle 09:51

    Sono anni che chiediamo sicurezza al Sig.Sindaco Vecchi e alla regione Emilia Romagna per il deposito dei vecchi treni nel quartiere di Santa Croce

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *