Chiusura agenzia di Ligonchio
Banco Bpm se ne frega e non risponde al sindaco Manari

5/1/2020 – Non è ancora arrivato a soluzione il problema della chiusura dello sportello bancario di Ligonchio, decisione annunciata da Banco Bpm (San Geminiano San Prospero) e che sarà attuata il prossimo giugno.

Il Sindaco di Ventasso aveva già sottolineato come questa scelta sia in contrasto con tutti gli sforzi condotti per salvaguardare i servizi e sostenere la tenuta socio economica delle comunità locali. E ora rimarca il il silenzio dell’Istituto di Credito rispetto alla richiesta d’incontro formulata da Manari.

“Da una parte – afferma – ho ricevuto risposte incoraggianti da parte di Poste Italiane, grazie anche all’intervento della Regione, su alcune ipotesi di rafforzamento dei servizi che potranno essere proposti a Ligonchio, e sulle quali ovviamente continuiamo a lavorare. Dall’altra mi spiace rendere noto che all’invito rivolto a Banco BPM, per un incontro in cui discutere delle possibilità di mantenere attiva la filiale, seppur riducendone eventualmente orari e giorni di apertura, non ho ricevuto alcun tipo di risposta, solo un assordante silenzio che trovo irrispettoso non tanto dell’Istituzione che rappresento, quanto della comunità di Ligonchio. Una comunità che in tanti anni, anche se ora questo contributo viene sminuito, ha contribuito al volume di affari dell’Istituto, visto che era rimasto l’unico in paese e praticamente tutti i residenti si rivolgevano ad esso.

Mi appello a Claudio Guidetti, componente per la provincia di Reggio Emilia nella direzione territoriale Emilia-Adriatica di Banco BPM, e in generale alla direzione della divisione Emilia-Adriatica, affinchè rimedino a questa situazione francamente spiacevole”.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.