Arriva la cena con delitto on-line con la criminologa Roberta Bruzzone
Progetto Credem/Proteo per sostenere La Caramella Buona

20/1/2021 – E’ fissata per il giorno 22 gennaio alle ore 21.00 la prima edizione di “Cena con delitto on line” iniziativa a sostegno de La Caramella Buona, associazione impegnata nella lotta alla pedofilia e nella tutela dei minori dal 1997.

A seguito del progetto promosso da Credem Credito Emiliano  “Un giorno per gli altri”,  Proteo, l’associazione Dipendenti Credem, ha deciso di organizzare questo speciale evento in forma virtuale grazie alla collaborazione della nota criminologa e vice presidente della Onlus, Roberta Bruzzone e della Impact Hub che ne seguirà la regia attraverso una piattaforma dedicata.

Roberta Buzzone

“Durante una delle giornate di volontariato proposte da Credem a tutti i dipendenti (progetto avviato nel 2019 in presenza e replicato quest’anno online) è emersa la domanda ‘come possiamo esservi utili concretamente?’ –  dichiara Giulia Zoffoli Consigliera Proteo -E la risposta è stata ‘parlandone, facendo informazione, perché ciò significa prevenzione’. Il Presidente Mirabile ci ha poi informato che una delle importanti forme di autofinanziamento  dell’associazione era l’organizzazione di queste cene in presenza: è quindi nata l’idea ‘in diretta’  di proporci per aiutarli a ‘costruire’ il primo evento online sperimentandolo al nostro interno tramite l’associazione Proteo; abbiamo allargato poi l’invito a collaborare per una buona causa a Impact Hub di Reggio, che a loro volta hanno accettato di regalare la regia dell’evento su zoom.  Una parola che riassuma quest’idea? UBUNTU! Vi invito a cercarla e provare ad applicarla nella quotidianità.”

“ Un gesto concreto di condivisione e solidarietà che Proteo Credem offrirà ai suoi dipendenti per renderli partecipi di una serata divertente e dal fine nobile. –  Dichiara il Presidente de La Caramella Buona Roberto Mirabile – Ringrazio di cuore tutti e sono felice infatti che, nonostante questo periodo ci porti ad annullare momenti di convivialità, due realtà così importanti abbiano individuato un modo per sostenere l’Associazione rispettando il distanziamento ma facendoci sentire uniti allo stesso modo in una battaglia a cui tutti dovrebbero prendere parte: la tutela dei nostri bambini!”.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *