Secchia, quasi 12 metri di piena: la seconda più alta in 100 anni
Ma gli argini hanno retto

7/12/2020 – Il dato è impressionante: undici metri e settanta centimetri (11,70 m) è la quota idrometrica raggiunta nella giornata di martedì 7 dicembre dal fiume Secchia alla chiavica di Bondanello (Mantova) nei pressi dell’impianto idrovoro consortile di Mondine a Moglia, al servizio del comprensorio gestito dalla Bonifica dell’Emilia Centrale.

La piena del Secchia a Bondanello

La portata di carattere storico, registrata dall’idrometro AIPo e confermata anche dal team di monitoraggio tecnico consortile che controlla in remoto il transito dei flussi d’acqua straordinari, sarebbe la seconda più alta di sempre (più precisamente, da un centinaio d’anni a questa parte, cioè da quando è possibile misurare tali valori).

Una quantità d’acqua davvero notevole, ma l’argine ha retto e non si è registrata alcuna criticità o esondazione – spiega il direttore della Bonifica Emilia Centrale Domenico Turazza – Le nostre squadre restano impegnate lungo i comprensori gestiti, seguitiamo nel mantenere elevata l’attenzione perché le imminenti piogge, pur previste di minore intensità, ci inducono a non abbassare la guardia. Tutti gli uomini sono operativi“.    

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.