Offende i carabinieri su Facebook, professionista di 55 anni nei guai per vilipendio

30/12/2020 – Un libero professionista di 55 anni di Reggio Emilia, incensurato, è nei guai per aver scritto un posto offensivo nei confronti dei Carabinieri, a commento di un articolo pubblicato online sulla pagina Facebook di un quotidiano reggiano, sull’arresto di uno spacciatore operato dai carabinieri di Boretto. Il leone da tastiera è stato denunciato alla Procura per vilipendio alle Forze Armate dello Stato.

L’uomo ha usato espressioni ritenute gravemente lesive dell’onore e del decoro dei Carabinieri in calce a un articolo di cronaca sull’arresto di un pregiudicato che doveva scontare una pena definitiva di un anno, 7 mesi e 27 giorni per detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti. Nel commento i miliari di Boretto venivano apostrofati come “pagliacci inutili” .

Si ricorda che pubblicare post offensivi o diffamatori attraverso un social network, che è un mezzo di comunicazione pubblico e non privato, non è affatto esercizio della libertà di parola garantita dalla Costituzione, ma al contrario è un reato punito dalla legge.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.