Indagine Ariete, blitz nei campi nomadi: il plauso del Prefetto di Reggio

15/12/2020 – Il Prefetto di Reggio Emilia, Iolanda Rolli, ha espresso “grande soddisfazione e vivo compiacimentob per la brillante operazione condotta dai Carabinieri del Comando Provinciale di Reggio Emilia, frutto di un prolungato lavoro investigativo.”

Il prefetto di Reggio Iolanda Rolli

L’indagine Ariete partita dall’attività del Nucleo operativo della Compagnia di Guastalla, “ha colpito un’organizzazione ben strutturata , responsabile di numerosi, gravi furti perpetrati ai danni di decine di commercianti, stimati nell’ordine delle centinaia di migliaia di euro”.

Le indagini dei Carabinieri hanno permesso di ricostruire con precisione la strategia adottata dalla banda di nomadi, a partire dai minuziosi sopralluoghi precedenti ai furti, volti a pianificare la “spaccata” e la successiva fuga.

Il prefetto Rolli ha sottolineato come l’Arma dei Carabinieri “con incondizionato impegno continui a portare avanti un lavoro instancabile che assicura la massima presenza dello Stato sul territorio provinciale e rafforza nei cittadini la fiducia verso le istituzioni”.

“Non possiamo permetterci di lasciare spazio alle organizzazioni criminali ancor più nella delicata fase emergenziale che stiamo attraversando”, ha aggiunto il Prefetto, esprimendo il proprio plauso per l’encomiabile lavoro dal Comando Carabinieri, “quotidianamente impegnato in prima linea con competenza e professionalità”.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.