Due donne spezzate dagli uomini
“E’ stata Jessica a farmi scoprire l’infamia contro Norma

DI CINZIA RUBERTELLI*

4/12/2020 – Non credo alle coincidenze, credo che ogni evento faccia parte di un disegno più grande, di una tela che tessiamo ogni giorno con le nostre azioni, ed è per questo che non credo sia stata una coincidenza il fatto che l’accesso agli atti che avevo più volte sollecitato per verificare che avessero intitolato un parco a Jessica mi ha fatto scoprire l’ennesima infamia perpetrata contro Norma. Jessica Filianti e Norma Cossetto, due donne di tempi diversi che vivevano con passione la loro vita. Due donne macellate a tradimento da uomini che hanno dilaniato i loro corpi con lame assassine.

Jessica Filianti e Norma Cossetto

Due donne che non si piegavano, due donne luminose vigliaccamente uccise da gente che tramava nell’oscurità, la stessa oscurità che avrebbe nascosto il torto fatto a Norma, se Jessica non me lo avesse fatto scoprire.

Sì, amici miei, mi piace pensare che sia stata proprio Jessica, donna uccisa barbaramente da un uomo, a portarmi da Norma, anche lei donna uccisa barbaramente da uomini.

Le coincidenze non esistono, l’amore invece varca qualsiasi confine, anche quello del tempo, e noi porteremo avanti la sua battaglia perché il suo martirio venga riconosciuto, come vogliamo che quello di Jessica non sia dimenticato mai.

*Capogruppo Alleanza Civica consiglio comunale Reggio Emilia

Condividi

Una risposta a 1

  1. Saverio Morselli Rispondi

    05/12/2020 alle 08:14

    Interessante associazione. Che tuttavia (immagino per pura dimenticanza…) non è stata estesa a tutte le donne vittime degli stupri e delle violenze di ogni tipo perpetrate dai fascisti e dai militari del regio esercito italiano nella ex Jugoslavia.
    Eh,Rubertelli…i verbi approfondire e contestualizzare fanno evidentemente venire l’orticaria a chi utilizza disinvoltamente il verbo strumentalizzare…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *