Efficienza energetica, proroga di 6 mesi per i controlli
Boccata d’ossigeno per le imprese a rischio sanzioni

4/12/2020 – “Un ottimo risultato, in cui a prevalere è stato il buonsenso rispetto alla gestione di un periodo critico come quello che stiamo attraversando: la Regione ha prorogato per altri sei mesi le scadenze per effettuare i controlli obbligatori di efficienza energetica e gli eventuali interventi di messa a norma richiesti, e così ha dato una boccata d’ossigeno a migliaia di attività che avrebbero invece rischiato di incorrere in pesanti sanzioni”. Soddisfatto il consigliere regionale della Lega ER Stefano Bargi, che sul tema aveva presentato una risoluzione alla Giunta.

Stefano Bargi

“Il protrarsi della pandemia e l’adozione di ulteriori misure restrittive dovute alla diffusione del Covid-19, rende quasi impossibile rispettare le attuali scadenze, esponendo le imprese e i responsabili di impianto al rischio di pesanti sanzioni” commenta Bargi.

Le conseguenze dell’emergenza causata sanitaria hanno interessato anche l’attività delle imprese di manutenzione degli impianti termici e dei responsabili di impianto per quanto riguarda il rispetto delle scadenze per effettuare i controlli obbligatori di efficienza energetica e gli eventuali interventi di messa a norma richiesti a seguito di controlli precedentemente effettuati” sottolinea il consigliere leghista.

“Già un passo era stato fatto per agevolare il recupero di queste attività ed evitare sanzioni, con la Legge regionale n. 3 del 31 luglio 2020, che prevede di non applicare la sanzione relativa al mancato rispetto dei termini per i controlli, nel periodo compreso tra il 31 gennaio 2020 e il 31 luglio 2020, nel caso in cui il responsabile dell’esercizio e della manutenzione dell’impianto termico avesse regolarizzato la posizione entro 90 giorni decorrenti a partire dall’1 agosto 2020. Oggi una nuova decisione di buon senso” conclude Bargi.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.