Vendevano la droga anche all’oratorio
Val D’Enza, otto anni di spaccio e migliaia di dosi: denunciati 17 giovanissimi

11/11/2020 – Diciassette giovani denunciati e una
sessantina segnalati come assuntori. Documentati otto anni di attività di spaccio con migliaia di cessioni di hashish e marijuana. E inoltre sequestro di mezzo etto tra hascisc e marjuana, di alcuni bilancini di precisione e una ventina di cellulari che servivano per gestiro lo spaccio attraverso WhatsApp, Telegram e Messenger . Questi i “numeri” di un’indagine antidroga dai carabinieri della stazione di Gattatico che hanno
denunciato 17 ragazzi tra i 25 e i 17 anni, tutti residenti in Val d’Enza, alla Procura di Reggio Emilia e a quella minorenni di Bologna. Nel corso delle perquisizioni domiciliari autorizzate dai magistrati, i carabinieri hanno rinvenuto in disponibilità di alcuni indagati mezzo etto di droghe leggere, alcuni bilancini di precisione e 350 euro ritenuti
provento del giro illegale.

A documentare l’attività di spaccio anche le telecamere di una chiesa della Val d’Enza: il passaggio delle dosi di droga avvenivano anche lì, in particolare nelle aree ricreative frequentate dai ragazzi.

L’indagine ha preso il via nel maggio dello scorso anno 2019, quando un ragazzino minorenne è stato sorpreso con modiche quantità di hascis. Nel suo cellulare anche gli screenshot che rimandavano all’attività illecita.

Così in oltre un anno di indagini i militari hanno ripercorso a ritroso tutta la rete dello spaccio arrivando a identificare i 17 indagati e documentando una notevole attività andata avanti dal 2014 sino a maggio 2020, anche in pieno lockdown, come hanno raccontato i numerosi clienti convocati dai carabinieri. Oltre alle immagini registrate dalle telecamere della chiesa, migliaia di messaggi nei cellulari sequestrati hanno rivelato che i giovanissimi erano piuttosto “navigati” , tanto da mascherare le trattative con frasi innocue come “vediamo tra 10 minuti“e  “ci vediamo tra 50 minuti“, dove i minuti erano in realtà i soldi che l’acquirente aveva in tasca per comprare l’erba o l’hascisc.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.