Via ai tamponi rapidi anche a Reggio
Da lunedì struttura dedicata allo Spallanzani. Obiettivo 300 esami/giorno

 12/11/2020 – L’Ausl di Reggio Emilia ha iniziato oggi gli esami Covid con i tamponi antigenici rapidi che forniscono il risultato in 15 minuti. La conferma nel corso di una video conferenza stampa tenuta dalla direttrice generale dell’Ausl Cristina Marchesi, dalla direttrice sanitaria Nicoletta Natalini e dal direttore degli ospedali Giorgio Mazzi.

Il test, hanno detto Marchesi e Natalini, “serve non tanto per la diagnosi, quanto per lo screening della popolazione”. Tuttavia in questa prima fase è riservato a due tipologie particolari di pazienti: le persone asintomatiche che hanno contatti stretti con i “positivi” e hanno necessità dell’esame per concludere la quarantena, oltre ad alunni e studenti posti in isolamento perchè nella loro classe si è registrato più di un caso Covid-positivo.

Cristina Marchesi e Nicoletta Natalini

Oggi, nel giorno di esordio, sono stati programmati 50 tamponi, uno ogni venti minuti.

Lunedì entrerà in funzione una tensostruttura dedicata nell’area dell’ospedale Spallanzani di Reggio, e a regime sono previsti circa 300 tamponi rapidi al giorno in tutta la provincia, in strutture e orari diversi dai tamponi molecolari (quelli tradizionali). Un alleggerimento non da poco, visto che l’Ausl , a causa delle scorte limitate di reagenti, ha già raggiunto la soglia massima dei 1.800 tamponi molecolari al giorno. Al punto che, come anticipato da Reggio Report, l’Ausl ha sospeso i tamponi anche per i volontari delle pubbliche assistenze, in attesa di nuove forniture di reagenti.

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *