Stock di mascherine confezionate dalle detenute donato agli enti di Reggio
Un grazie dal carcere alla città

26/11/2020 – Uno stock di mascherine di protezione individuale, realizzate dalle detenute del carcere di via Settembrini è stato consegnato questa mattina alla fondazione Manodori . E il modo col quale i detenuti degli Istituti Penitenziari di Reggio Emilia hanno inteso ringraziare la comunità locale, e in particolare gli enti e alle organizzazioni che hanno dato loro un supporto fin dall’inizio della pandemia. 

Da sinistra Trisolini, Rosa Cucca, Sassatelli, Lucia Monastero e Faietti

Questa mattina una delegazione formata dalla direttrice, Lucia Monastero, dalla commissaria della Polizia Penitenziaria, Rosa Cucca, e dall’ispettore superiore Giovanni Trisolini ha consegnato gli ausili di protezione, fra l’altro una notevole scelta di tessuti e colori – realizzati dalle detenute, presso la sede della Fondazione Manodori al presidente, Romano Sassatelli, e al segretario generale Riccardo Faietti.

“Siamo molto contenti – ha detto Sassatelli – di poter ospitare una realtà che ha particolarmente sofferto per l’emergenza sanitaria. La Fondazione Manodori è intervenuta con sollecitudine nei mesi scorsi fornendo generi di prima necessità per i detenuti.

L’incontro odierno è uno dei tanti momenti che conferma che il territorio reggiano sta affrontando con coraggio e con lo spirito di solidarietà e condivisione che lo contraddistingue anche una fase di difficoltà come questa”.

L’incontro è stata anche l’occasione per fornire un quadro della complessità nella gestione degli Istituti Penitenziari e della necessità di attivare collaborazioni per creare opportunità formative e lavorative, lavorando su progetti condivisi. 

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.