Stalking, matrattamenti, violenze sessuali
A Reggio in calo i reati contro le donne, ma sono sempre scandalosamente troppi

25/11/2020 – Secondo le cifre del Dipartimento Pubblica Sicurezza, e diffuse oggi dalla Questura, in provincia di Reggio Emilia continua ad essere elevato il numero delle violenze sulle donne, anche se in calo in calo rispetto al 2019, nonostante le tensioni della pandemia.

Tra gennaio e settembre 2019 erano stati accertati 75 atti persecutori, 78 casi di maltrattamenti in famiglia, 35 violenze sessuali. Nel 2020, tra gennaio e settembre si sono registrati 48 atti persecutori (stalking), 80 casi di maltrattamenti in famiglia e 23 violenze sessuali.

Nello stesso periodo non si sono registrati omicidi in provincia, mentre erano stati 2 tra gennaio e settembre 2019.

La copertina di Questo non è amore

La Polizia di Stato ha pubblicato l’opuscolo “Questo non è amore” che sarà distribuito in alcune scuole del capoluogo con un’elevata presenza di studentesse, e con l’intervento del questore Giuseppe Ferrari .

Nella brochure – sottol,inea la Questura – anche “un importante focus sulla utilità dello strumento dell’ammonimento per stalking o per violenza domestica di facile fruizione, utile come guida al fine di gestire sia da parte delle vittime sia da parte degli operatori della Polizia di Stato, in ogni fase della trattazione della vicenda. Al

L’opuscolo sarà utilizzato nel corso dell’anno scolastico per i numerosi corsi di “educazione civica” che gli Istituti in argomento hanno già messo in calendario.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.