Si finge agente sotto copertura e si fa ospitare a sbafo da una signora di Novellara

25/11/2020 – Spacciandosi per un agente di Polizia sotto copertura era riuscito a farsi ospitare a casa di una donna che aveva da poco conosciuta. Ma il gioco non ha retto a lungo e, alla fine, ha rimediato una denuncia per sostituzione di persona e una multa di 400 euro per essersi allontanato dal Comune di residenza senza motivo, come previsto dalle norme anticovid. E’ successo a Novellara, in provincia di Reggio Emilia, dove nei guai è finito un 47enne del capoluogo, gravato peraltro da precedenti di polizia.

Novellara

Forse “il fascino della divisa” o il fatto di sentirsi sicura con un poliziotto in casa, aveva spinto una signora di 59 anni, a cui l’uomo si era presentato come un militare, ad accoglierlo nella sua abitazione. La presenza dell’estraneo al nucleo familiare della donna e’ stata però segnalata ai Carabinieri di Novellara che si sono subito recati nel condominio per accertamenti. Ai militari il 47enne ha riferito di essere ospite dalla sua fidanzata e di essere un investigatore privato, esibendo anche un tesserino e un distintivo “autoprodotti” e del tutto falsi.

Di fronte alla proprietaria di casa, a cui si era invece presentato come un poliziotto in servizio a Roma impegnato “sotto copertura” in una “indagine importante”, ha poi cambiato di nuovo versione riconfermando quest’ultima.

Le vistose incongruenze della storia non hanno convinto i Carabinieri, che dopo aver denunciato e multato il 47enne gli hanno sequestrato oltre a placca e tesserino falsi, anche alcune carte di credito, una fotocopia di carta d’identita’ e un codice fiscale intestate ad altre persone la cui provenienza è in corso d’accertamento.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.