Pesta selvaggiamente la moglie incinta che non riesce a preparare il pane
La donna è in ospedale, il bruto arrestato dai carabinieri

20/11/2020 – Le ha afferrato la testa da dietro sbattendola contro il muro, poi ha preso a pougni la moglie incinta mandandola all’ospedale, dove è stata ricoverata con prognosi di 25 giorni.

I motivi di tanta cieca violenza sono risibile: il bruto ha pestato a sangue la moglie colpevole di aver preparato il pane. La donna, che ha 36 anni ed è in stato interessante, gli ha spiegato che non poteva impastare perchè si era procurata un taglio al dito mignolo, ma è stato inutile. Ma questo è stato solol’ultimo pestaggio subito dalla donna, picchiata altre volte anche in presenza del figlio minore.

Per questi fatti ieri sera i carabinieri hanno arrestato un operaio residente a Fabbrico: dovrà rispondere di anni di violenze in famiglia, e di reati ancora più gravi alla luce delle condizioni in cui ha ridotto la moglie incinta.

Fabbrico

 Ieri poco prima delle 16.30 la donna, in compagnia del figlio minore, suonava alla caserma dei carabinieri di Fabbrico chiedendo aiuto in quanto picchiata dal marito. Erain condizione pietosi con numerosi segni del pestaggio in faccia e sul corpo, tanto che i militari hanno immediatoamente chiamato il 118, che ha subito portatola poveretta in ospedale.

Nel frattempo i carabinieri provvedevano a fermare il marito che si era presentato davanti alla caserma. Dai primi accertamenti è emerso che poco prima l’uomo aveva aggredito la moglie , in presenza del figlio minore, afferrandole la testa da dietro e sbattendola con forza contro il muro per poi colpirla con dei pugni in quanto “colpevole” di non avergli preparato il pane. Questo solo l’ultimo episodio di una situazione devastante. Negli ultimi anni era stata picchiata con violenza altre due volte, anche quando era incinta di altro figlio. La stess ha precisato essere presa a schiaffi e sbattuta fuori di casa era oramai divenuta una cosa “normale”. Violenze a cui l’uomo avrebbe unito il disinteresse per la famiglia limitandosi a pagare le utenze domestiche in quanto sovente per mangiare la donna era costretta a ricorrere agli aiuti della Caritas. Alla luce del quadro emerso e considerato anche la prognosi e il ricovero della donna in occasione dell’ultimo episodio di violenze  l’uomo veniva tratto in arresto in ordine ai citati riferimenti normativi violati e ristretto, al termine delle formalità di rito, a disposizione della Procura reggiana.

Condividi

2 risposte a Pesta selvaggiamente la moglie incinta che non riesce a preparare il pane
La donna è in ospedale, il bruto arrestato dai carabinieri

  1. Alessandro Raniero Davoli Rispondi

    20/11/2020 alle 14:16

    BASTARDO ! Il soggetto dovrebbe subire una calorosa lezione “fisica” rieducativa da parte di qualche robusto volontario. Sono sicuro che, mostrando le foto del viso della donna, segnato dalla vigliacca violenza di questa bestia, a richiesta se ne troverebbero molti. Mi propongo per fargli una visita “calorosa”. Ovviamente è solo una metafora, un puro sfogo verbale. Ovviamente …
    Alessandro Raniero Davoli

    • L'Eretico Rispondi

      20/11/2020 alle 14:52

      Nessuna metafora e nessun sfogo verbale.
      Di fronte a casi di questo genere, la “calorosa visita”, dovrebbe dovrebbe scattare in modo automatico.
      Saluti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *