Procure e scandalo nomine
Pg Cassazione: azione disciplinare per 27 magistrati

17/11/2020 – “Sono 27 i magistrati per i quali la procura generale ha già esercitato l’azione disciplinare per i fatti emersi da chat e intercettazioni”. Lo ha detto il procuratore generale della Corte di Cassazione, Giovanni Salvi, nel corso del plenum del Consiglio superiore della magistratura, riferendosi al caso Palamara.

“Mi sono assunto la responsabilità di fare linee guida per fare chiarezza su quali siano e quali no i comportamenti disciplinarmente rilevanti, ho ricevuto anche critiche, ma questo è il momento di assumersi responsabilità”, ha sottolineato Salvi.

Luca Palamara

La scandalosa situazione di condizionamento politico delle nomine nelle Procure è emersa da migliaia messaggi Whatsapp tra Palamara e numerosi esponenti della corrente Unicost (all’epoca) compresi il giudice reggiano Gianluigi Morlini, che partecipò alla riunione alla hotel Champagne con Luca Lotti e Cosimo Ferri (e che si è dimesso dal Csm) , e il procuratore della Repubblica di Reggio Emilia Marco Mescolini

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.