“Ma cos’è diventata Reggio?”
Allarme baby gang dopo l’accoltellamento del ragazzino (Fiorini, Fratelli d’Italia, gruppo Lega)

15/11/2020 – “Ma in cosa si è trasformata Reggio? La gente ha paura, in città avanza il degrado e una comunità muore: e cosa fa il sindaco per migliorare la situazione? Ad oggi poco o nulla. E’ evidente che la situazione, negli anni, è drammaticamente sfuggita di mano a chi governa la città. Così non si può più andare avanti”. E’ la reazione della deputata della Lega Benedetta Fiorini dopo l’accoltellamento di un ragazzino di 14 anni a opera di un coetaneo, avvenuto ieri sera in viale Allegri, di fronte a numerosi testimoni. Reazione che interpreta un sentimento ormai generale di chi vive e lavora nel cuore di Reggio.

Ma – aggiunge Fiorini – “anche in provincia non va meglio. In Val d’Enza ben 17 giovani sono stati denunciati per spaccio”. I complimenti alle Forze dell’ordine non bastano più : le Forze di polizia vanno supportate! . In questa terra, invece, assistiamo solo a tante parole e zero fatti. La verità è che a Reggio la sicurezza è una chimera: aggressioni, sparatorie, furti, baby gang che spadroneggiano ovunque. Il sindaco Luca Vecchi, dopo i nostri ripetuti appelli, ancora non ci coinvolge in un tavolo sulla sicurezza: non è più accettabile – conclude la deputata reggiana – Servono interventi immediati, efficaci e concreti”.

Il coordinamento reggiano di Fratelli d’Italia chiede un’indagine conoscitiva del consiglio comunale per comprendere meglio il fenomeno delle baby gang che infestano il centro di reggio. Bande di ragazzini, di fatto padrone del territorio, “che rappresentano motivo di forte allarme per i residenti e di grande preoccupazione per la città”.

L’accoltellamento di viale Allegri pare originato da “futili” motivi, tuttavia “Fdi non si accontenta di questa sommaria descrizione. Cosa si nasconda dietro questa definizione dovrà essere oggetto di approfondita analisi, di polizia e politica. Un plauso alle forze dell’ordine per il tempestivo intervento che ha portato all’individuazione dell’aggressore”.

Fratelli d’Italia dà atto anche al sindacoVecchi “dopo le proteste dei residenti di Via Secchi, e l’invito ad agire, di aver mantenuto la promessa di utilizzare la Polizia municipale per presidiare Via Secchi e le vie limitrofe. Ora è però necessario capire di più su queste bande di ragazzini che spadroneggiano nel centro storico. È importante capire se si tratti di baby gang che controllano il territorio per esercitare attività illecite, o forme di disagio sociale”.

In ogni caso – conclude Fd -devono immediatamente occuparsene le commissioni preposte del Consiglio comunale, con un’indagine conoscitiva sulla nascita e sviluppo di queste bande.


Anche il gruppo della Lega in Sala del Tricolore punta il dito “sul pericoloso fenomeno delle baby gang cittadine, che qualcuno a Reggio continua a negare nascondendo la testa sotto la sabbia”.
L’accoltellamnto di viale A e definisce il sindaco Vecchi “totalmente indadeguato”, tanto da chiedergli di cedere la delega alla sicurezza a qualcuno più competente e deciso di lui.

L’accoltellamento di viale Allegri (“Una scena sconcertante”) ” è purtroppo solamente l’ultimo di una lunga serie di episodi gravissimi che minano la sicurezza cittadina nel tempo completamente trascurata da questa amministrazione”: così i consiglieri del Carroccio reggiano.
“Basti pensare che solo nel corso dell’ ultimo anno si sono susseguiti diversi accoltellamenti alle Reggiane, un accoltellamento in Via Emilia San Pietro, risse tra baby gang in pieno centro, addirittura una sparatoria in Piazza del Monte, per non parlare poi dei furti, delle risse e delle rapine che oramai sono all’ ordine del giorno nella nostra città”.
Appare evidente “che non siamo di fronte ad episodi sporadici, come il PD ha sostenuto bocciando il nostro ODG sulla sicurezza in consiglio comunale, ma è una situazione che si sta consolidando sempre di più in tutta la città”.

E atale proposito, dichiarano il sindaco Vecchi “totalmente inadeguato”: “E’ ora che lasci le deleghe sulla sicurezza a qualcuno di più competente che sappia mettere un freno ai gravissimi episodi di criminalità che avvengono in città.

Dopo quanto avvenuto ieri sera pare evidente che sia arrivato il momento di prendere delle decisioni, anche forti, per ristabilire il decoro e la sicurezza in città e per dare finalmente un giro di vite al fenomeno delle baby gang“.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.