Due casi di contagio in Tribunale: test sierologici per magistrati e personale
Tinelli: “Tutto il palazzo sanificato e aule in sicurezza”

11/11/2020 – Sono due i casi di contagio Covid accertati nel Tribunale di Reggio Emilia. Da lunedì, su disposizione della presidente Cristina Beretti, tutto il personale di palazzo di Giustizia e tutti i magistrati (togati e onorari) stanno eseguendo i test sierologici all’ospedale. Ad oggi si sono verificati solo due casi di positività al test che tuttavia, alla prova del tampone (effettuato nell’immediatezza), si sono rivelati negativi.

Lo ha comunicato oggi la presidente dell’Ordine degli avvocati reggiani, Celestina Tinelli, che in una dichiarazione diffusa ai media sottolinea come “le azioni intraprese dalla presidenza del Tribunale di Reggio Emilia e dal Consiglio dell’Ordine, per mettere in sicurezza rispettivamente l’intero Palazzo di Giustizia e la sede dell’Ordine degli Avvocati, hanno richiesto uno sforzo senza pari“.

Palazzo di Giustizia di Reggio Emilia

“Tutto ciò che doveva essere fatto è stato fatto – assicura la presidente Tinelli – e lo testimonia anche il verbale di verifica rilasciato dall’Asl lo scorso giugno, pubblicato sul sito dell’Ordine. Inoltre in ottobre l’ Asl “ha rilasciato un altro verbale nel quale si afferma che le aule di udienza sono ritenute adeguate ad accogliere in sicurezza le persone previste.”

“Le sedute erano già state puntualmente individuate – aggiungew la presidente dell’Ordine avvocati – Ora è stata anche evidenziata con nastro rosso la distanza di un metro tra una postazione e l’altra (operazione in fase di esecuzione)”. Inoltre “sono in fase di predisposizione appositi cartelli per ricordare di evitare scambi di sedute ed è stata individuata la capienza massima<“.

“Su ogni banco sono a disposizione un disinfettante per superfici e pannetti di carta, affinché ognuno possa partecipare all’udienza in sicurezza. Flaconi di gel per la disinfezione delle mani sono a disposizione ovunque. Gli accessi al Palazzo di Giustizia sono controllati e possono accedere solo coloro che ne hanno reale necessità”.

Per quanto riguarda i due casi accertati di positivitaà. “in merito al primo caso, è stata effettuata la sanificazione di tutto il Palazzo (peraltro già prevista prima di venire a conoscenza della positività); per quanto riguarda il secondo caso, più recente, sono già stati sanificati i locali frequentati dalla persona contagiata”.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.