Bando Export
Fondi esauriti dopo un’ora: “Imprenditori presi in giro dalla Regione”


9/11/2020 – “Tre milioni e 335mila euro per i progetti di promozione dell’export e la partecipazione a fiere virtuali. È quanto la Regione ha previsto nei mesi scorsi. Peccato che dopo solo un’ora dall’apertura della prima finestra per le domande, che sarebbe dovuta durare un mese, il limite della dotazione finanziaria era già finita”. Questa la denuncia del consigliere regionale della Lega ER Stefano Bargi, che ha depositato un’interrogazione per sapere “quante aziende siano riuscite a trasmettere la domanda” e quante, invece, siano rimaste escluse.

Nell’atto ispettivo il leghista interroga inoltre la Giunta regionale per sapere se “anche per la seconda finestra per la presentazione delle domande di partecipazione al bando, che dovrebbe partire dalle ore 12.00 del 01/06/2021 fino alle ore 16.00 del 30/06/2021, verranno privilegiate le aziende più rapide nella trasmissione della domanda”. La prima finestra si sarebbe dovuta concludere il 4 dicembre ma alle 13 del 4 novembre le risorse stanziate erano già terminate. Per questo il consigliere del Carroccio ha chiesto all’esecutivo di via Aldo Moro “se la dotazione finanziaria rimanente per la seconda finestra di trasmissione delle domande, che dovrebbe ammontare al 40% delle risorse stanziate inizialmente, sia ritenuta sufficiente a consentire la partecipazione di tutte le imprese rimaste escluse dopo la chiusura della prima finestra del bando”.

Molte imprese rischiano di non vedersi riconosciuto nulla, nonostante abbiano affrontato spese per trasmettere la domanda: “La Giunta ha intenzione di destinare immediatamente ulteriori risorse?” ha concluso Bargi.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *