Accoltellato per gelosia in un negozio a Pieve Modolena: grave uomo di 48 anni
Arrestato il feritore: è il nipote del “Re di Forcella”, ex-boss della camorra

2/11/2020 – Un uomo di 48 anni è stato accoltellato oggi pomeriggio al negozio di elettromestici Trony, a Pieve Modolena di Reggio Emilia. Il fatto di sangue è avvenuto dopo le 17,30 al culmine di un litigio. L’autore del ferimento è stato subito arrestato dalle pattuglie della Volante accorse sul posto.

La vittima è Gennaro di Mauro, attuale compagno della ex moglie rumena del feritore. E’ ricoverato al Santa Maria Nuova con con otto ferite in varie parti del corpo inferto con un coltello svizzero: le sue condizioni sono gravi, ma fortunatamente non versa in pericolo di vita.


    L’accoltellatore, arrestato per lesioni personali aggravate, è Luigi Giuliano: ha la stessa età dell’aggredito ed è nipote di un famoso ex boss della camorra, suo omonimo: Luigi Giuliano detto Luvogino, noto come il Re di Forcella e capo di una fazione della camorra che tra gli anni Settanta e Ottanta fu in guerra aperta con la Nco di Cutolo. Oggi è collaboratore di giustizia. Il padre del giovane Luigi, Nunzio, fu ucciso per aver ripudiato la camorra. Lo zio lo prese giovanissima sotto la sua protezione sino a trasformarlo nel suo guardaspalle. Dopo essere diventato anche lui collaboratore di giustizia, Luigi Giuliano arrivò a Reggio vent’ani fa, dove si è rifatto una vita.

Il nipote del Re di Forcella- stando alle prime ricostruzioni investigative – non si era mai dato pace della fine della storia con la coniuge (con la quale ha avuto anche dei figli), e da tempo le scriveva di continuo. Oggi pomeriggio le ha inviato un messaggino chiedendo di vedersi, ma lei ha risposto dicendo che non era possibile perché in quel momento si trovava a comprare un frigorifero.
    L’uomo, sapendo che la donna vive proprio vicino al negozio, si è presentato lì. Quando l’ha vista assieme al nuovo fidanzato avrebbe perso la testa per la gelosia la gelosia.
    Prima lo ha scaraventato contro le casse, prendendolo a pugni.
    Poi ha estratto la lama e lo ha colpito diverse volte. I commessi hanno chiamato immediatamente la questura che ha inviato sul posto diverse Volanti: alla fine l’accoltellatore è stato bloccato e arrestato nel parcheggio del negozio. Comparirà davanti al giudice mercoledì mattina.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.