Sparatoria in piazza del Monte
Il gip ha deciso: Lombardi resta in carcere
“La pistola? trovata accanto a un cassonetto in città”

21/10/2020 Resta in carcere Gaetano Lombardi, 43 anni, lo sparatore di Piazza del Monte, reo confesso del sabato sera di follia,quando ha sparato nove colpi di una pistola (risultatarubata in calabria) e ha ferito cinque ragazzi tra i 18 ei 20 anni, di cui un in modo grave.

Lo ha deciso questa mattina il Gip di Reggio Emilia Dario De Luca a conclusione dell’udienza di convalida dell’arresto. Lombardi è accusato di tentato omicidio plurimo aggravato, lesioni e detenzione di arma illegale.

L’uomo,in giubbotto nero, ha rilasciato le proprie dichiarazioni davanti al giudice per una quarantina di minuti.

Lombardi, a destra, spara in piazza del Monte

Ha spiegato che aveva la pistola con sèda inizio serata, anche quando ha consumato una pizza col figlio piccolo che vive con la ex-compagna.

Ma avrebbe anche modificato la propria versione rispetto a a quando affermato al momento dell’arresto. Nella notte tra sabato e domenica, aveva detto chei ragazzi erano stati “maleducati” con lui, alcuni minuti prima in piazza Martiri del 7 luglio.

Invece al giudice – così ha riferito il suo avvocato, Giovanni Bianco, – ha detto che c’era stato un diverbio e “’aveva paura che lo aggredissero, e ha sparato”.

Il legale ha aggiunto che quella pistola “l’aveva trovata accanto a un cassonetto in città, la portava con sé a seguito di diverbi avuti con l’ex convivente dell’ex compagna…”. Comunque – ha precisato ancora “stiamo parlando di una 6,35, non di una pistola adatta a fare ben altre cose”.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.