Ore 18: coprifuoco e ape interrotto
Scatta la protesta in piazza Prampolini
Cori e botte di vaffa: “Così non si va avanti”

28/10/2020 – Ore18: scatta il coprifuoco, il bicchiere dell’aperitivo resta a mezz’aria, la tartina non fa a tempo a entrare in bocca, e dai tavolini di bar e distese la rabbia corre verso piazza Prampolini. Questa sera almeno cento persone sparse in capannelli si sono radunate sotto il Municipio per gridare la loro protesta contro le restrizioni dell’ultimo decreto Conte. Una protesta pacifica, ma con tanta tanta rabbia.

Un momento della protesta sotto il Municipio

Cori, slogan e grandi botte di vaffa che si sentivano in piazza San Prospero e in via Emilia come colonna sonora della protesta scattata quando alle 18in punto, con i locali e le distese ancora piene di persone, la polizia ha fatto il giro per far rispettare le norme anti-Covid e far sloggiare tutti come prescritto dal Dpcm Conte.

L’affare dell’aperitivo è stato solo la scintilla che ha messo in moto un’onda spontanea, soprattutto di giovani, ragazze e ragazzi ma anche di padri di famiglia disoccupati o che rischiano di perdere il reddito. In realtà il tam tam aveva corso anche nei social durante la giornata, dopo che ieri sera sempre piazza Prampolini era stata tatro di una prima protesta. Ma tutto è avvenuto all’improvviso, senza alcuna organizzazione: non ha parlato nessuno, e hanno parlato tutti. E ce n’era ovviamente per tutti, da Conte ai politici indistintamente e persino per la povera Barbara D’Urso: “Una venduta” ha gridato uno “capi” della protesta, ma non si è capito perché.

C’è chi si augura che il 4 novembre negli Usa vinca Trump, e non il Biden “senza Dio”, c’è chi invita a moderare i toni e a restare uniti, perchè “da soli non si va da nessuna parte, ma l’unione fa la forza”. “Loro prendono quarantamila al mese, a noi l’elemsina di seicento euro. Come facciamo a dare da mangiare ai nostri figli?Come facciamo ad andare avanti?”. Molti dicono che questo è solo l’inizio: “Andiamo avanti, non ci fermiamo” , e assicurano che domani saranno di nuovo in piazza.

Molta rabbia e parole grosse, ma tutto si è svolto in modo pacifico, senza l’ombra di un poliziotto o carabiniere in piazza. Forse erano in borghese.

Condividi

2 risposte a Ore 18: coprifuoco e ape interrotto
Scatta la protesta in piazza Prampolini
Cori e botte di vaffa: “Così non si va avanti”

  1. Enrico papi Rispondi

    28/10/2020 alle 21:25

    La manifestazione è stata pacifica , chi la disturbata alla fine erano un gruppetto di ragazzi ubriachi e fatti dei centri sociali . Siamo intervenuti ma non siamo riusciti a CACCIARLI visto l’evidente stato di ALTERAZIONE.

  2. gianni Rispondi

    29/10/2020 alle 03:10

    Cosa protestiamo, se in Germania hanno deciso di chiudere completamente bar e ristoranti per un mese !
    Semmai vediamo come possono essere aiutati dette operatori, compreso quello di richiedere una norma che dia il diritto di ridurre temporaneamente i canoni di locazione di almeno il 50% o 70%.
    Così il danno viene un po’ ripartito. Poi bisogna protestare affinché il Comune ed altri enti pubblici facciano un programma serio per il dopo Covid per fare arrivare un flusso maggiore di gente, con iniziative adeguate. Col nuovo flusso si ricupererà il danno di questo periodo. Qui sta il vero problema: un Comune senza idee e che dorme, inventando iniziative, vedi parco aeroporto, che non portano alcun beneficio alla città( solo costi) e flussi abnormi che durano uno o due giorni.
    Occorrono iniziative che siano continuative e che creino flussi costanti, specie in centro storico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *