L’Ausl cerca stanze d’albergo per le quarantene Covid. Ma le vuole gratis

16/10/2020 – Con il rapido aumento dei nuovi casi di contagio, l’Ausl di Reggio Emilia cerca d’urgenza sistemazioni alberghiere per i pazienti Covid-positivi che non hanno bisogno di cure ospedaliere. Però le chiede in comodato gratuito, assicurando soltanto il rimborso delle spese vive.

Può apparire insolito e curioso, ma è questo il contenuto di una comunicazione diffura oggi dall’azienda sanitaria territoriale.

Cristina Marchesi, direttrice Ausl

“Nell’ambito dell’attività sanitaria di contrasto alla diffusione del Coronavirus-COVID19, alla luce dell’andamento epidemiologico della pandemia – scrive l’Ausl – si rende necessario individuare ulteriori strutture per l’accoglienza di pazienti COVID positivi che non necessitano di assistenza ospedaliera, ma che richiedono un periodo di quarantena e che non sono in grado di assicurarla al proprio domicilio”.

E a tale fine “l’Azienda Usl – Irccs di Reggio Emilia ha pubblicato oggi una nuova indagine di mercato per la ricerca di stanze in alberghi nei comuni della provincia di Reggio Emilia,  attraverso contratti di comodato d’uso gratuito, con il solo rimborso spese“.

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *