Infortunio mortale a Cervarezza: imprenditore edile
travolto e ucciso da un carico di tubi

1/10/2020 – Tragedia sul lavoro a Cervarezza. Un lavoratore di 62 anni, Sergio Correggi, socio di un’azienda edile del paese, è stato travolto da un grosso fascio di tubi in polietilene precipitati da una gru mobile, in via della Resistenza a Cervarezza (oggi comune di Ventasso). L’uomo, sepolto dalla massa di tubi, è morto sul colpo. Per liberare l’operaio si è reso necessario l’intervento dei Vigili del Fuoco: putroppo quando lo hanno raggiunto non c’era più nulla da fare. Sul posto sono intervenuti i Carabinieri di Collagna e gli operatori del Dipartimento sicurezza del lavoro del distretto Ausl di Scandiano.

Il carico di tubi che ha travolto e ucciso l’operaio

Secondo i primi accertamenti l’uomo stava scaricando tubi in politilene da un camion utilizzando la gru di altro camion della sua stessa ditta. I tubi si sono sfilati dalle fasce con cui erano legati, e gli sono rovinati addosso. L’allarme è arrivato al 18 alle 11,50: si è levato in volo, purtroppo inutilmente, anche l’elisoccorso. I due camion sono sotto sequestro, e la Procura ha ordinato un’inchiesta: i carabinieri e la medicina del lavoro procedono con gli accertamenti, coordinati dal sostituto Isabella Chiesi.

Sergio Correggi

 Sergio Correggi abitava con la moglie in frazione Talada, dove viveva con la moglie. Era socio con uno dei fratelli della Iteco srl, impresa edile di§Cervarezza che in ona ha in appalto diversi lavori da Ireti del gruppo Iren.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.