Infanzia da correggere a Campagnola
Bulletto di 14 anni spacca bici e smartphone a due ragazzine, e pretende riscatto di 20 euro

Ha solo 14anni, ma ma è già un bullo provetto:ha preso di mira due studentesse, entrambe minorenni: a una ha danneggiato la bicicletta piegandone a
calci il cerchione e rompendole il fanale; all’altra ha rotto il display del cellulare e, non contento, le ha chiesto il riscatto di 20 euro per restituirle la bicicletta di cui era entrato in possesso in precedenza. Per questi fatti, con
l’accusa di danneggiamento, furto e tentata estorsione, i
carabinieri di Campagnola Emilia hanno denunciato alla Procura del Tribunale per i minorenni di Bologna uno studente di 14 anni residente nella bassa reggiana.

Secondo quanto emerso dalle indagini le due giovani vittime si trovavano con altri amici nella zona di Campagnola quando il ragazzino si è avvicinato e, senza alcun motivo apparente se non quello di dare una dimostrazione di forza, si è accanito a calci contro la bici di una delle due, ma è scappato prima dell’arrivo dei carabinieri chiamati dalle vittime. Constatati i danni alla bicicletta e allo smartphone, e appreso della richiesta di 20 euro come “riscatto” dell’altra bicicletta,
i militari del paese hanno proceduto con le indagini e identificato l’imberbe bulletto sino alla denuncia per tentata estorsione, furto e danneggiamento,

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.