Covid, boom di nuovi contagi : 163 in E-R
Trenta a Modena, 38 a Bologna, 16 a Reggio

2/10/2020 – Boom di nuovi contagiati in Emilia-Romagna: oggi la regione ne segnala 163, di cui 86 asintomatici individuati attraverso il tracciamento dei casi noti e gli screening in determinate categorie e situazioni, e 30 collegati a rientri dall’estero. Punte preoccupanti nella città metropolitana di Bologna (38) e a Modena, dove si registrano ben 30 nuovi casi di Covid. A Rimini sono 18, a Piacenza 17, Parma e a Forlì sono 15 .

Fortuatamente non si registra alcun nuovo decesso legato al Covid.

In provincia di Reggio Emilia L’Ausl segnala 16 nuovi casi positivi , di cui 7 riconducibili a focolai familiari, 1 classificato come sporadico, 5 importati dall’estero (Moldavia, Marocco, India, Madagascar, Malta), 2 da focolai lavorativi, 1 da screening.

IL RESOCONTO DELL’ AUSL DI REGGIO EMILIA DEL 2 OTTOBRE

Tutti i casi sono in isolamento domiciliare.


NUOVI CASI TOTALE
TAMPONI POSITIVI 16 5845
TERAPIA INTENSIVA
2
ISOLAMENTO DOMICILIARE 16 548
RICOVERO NON INTENSIVA
46*
GUARITI CLINICAMENTE TOTALI 260
GUARITI CON DOPPIO TAMPONE NEGATIVO
4705

* Il dato comprende le persone positive in isolamento negli alberghi COVID

Il Santa Maria Nuova di Reggio Emilia

Nuovi casi
Albinea
Bagnolo in Piano
Baiso
Bibbiano
Boretto
Brescello
Cadelbosco Sopra
Campagnola Emilia 1
Campegine
Canossa
Carpineti
Casalgrande
Casina
Castellarano
Castelnovo Sotto
Castelnovo ne’ Monti
Cavriago
Correggio 1
Fabbrico
Gattatico
Gualtieri
Guastalla
Luzzara
Montecchio Emilia
Novellara 5
Poviglio 2
Quattro Castella 1
Reggio Emilia 4
Reggiolo
Rio Saliceto
Rolo 1
Rubiera
San Martino in Rio
San Polo d’Enza
Sant’Ilario d’Enza
Scandiano
Toano
Ventasso
Vetto
Vezzano sul Crostolo
Viano
Villa Minozzo
Non residenti in provincia 1
Totale 16

IL BOLLETTINO DELLA REGIONE DEL 2 OTTOBRE

3/10/2020 – Dall’inizio dell’epidemia da Coronavirus, in Emilia-Romagna sono stati registrati 35.577 casi di positività163 in più rispetto a ieri, di cui 86 asintomatici individuati nell’ambito delle attività di contact tracing e screening regionali.

Prosegue l’attività di controllo e prevenzione: sul totale dei nuovi casi, 76 erano già in isolamento al momento dell’esecuzione del tampone, 86 sono stati individuati nell’ambito di focolai già noti.

Sono 30 i nuovi contagi collegati a rientri dall’estero, per i quali la Regione ha previsto due tamponi naso-faringei durante l’isolamento fiduciario se in arrivo da Paesi extra Schengen e un tampone se di rientro da Grecia, Spagna, Croazia, Malta e regioni della Francia. Il numero di casi di rientro da altre regioni è 8.

L’età media dei nuovi positivi di oggi è 38,1 anni.

Sugli 86 asintomatici, 43 sono stati individuati grazie all’attività di contact tracing, 31 attraverso i test per categorie a rischio introdotti dalla Regione, 4 attraverso gli screening con test sierologici, 7 con i test pre-ricovero, mentre per un caso non è ancora stata conclusa l’indagine epidemiologica.

Per quanto riguarda la situazione nel territorio, il maggior numero di casi si registra nelle province di Bologna (38), Piacenza (17), Parma (15), Reggio Emilia (16), Modena (30), Forlì (18) e Rimini (15).

Bologna e provincia, compresa Imola, ci sono 38 nuovi casi. Di questi, 21 i sintomatici, di cui 3 sporadici e 17 legati a focolai (per frequenza di luoghi pubblici, ambito familiare e lavorativo). Tra i sintomatici, un caso è un rientro dall’estero (Polonia). Dei 17 asintomatici, 3 risultano sporadici mentre 14 sono stati ricondotti a focolai (familiari, per frequenza in luoghi pubblici). Tra gli asintomatici, 2 casi sono rientri dall’estero (Macedonia), uno da un’altra regione italiana.

In provincia di Piacenza, su 17 nuovi positivi (di cui 12 asintomatici), 5 sono rientri dall’estero (uno dalla Bosnia, uno dalla Francia, uno dal Marocco, uno dalla Spagna, uno dall’Egitto); altri 4 nuovi contagi, di cui uno sintomatico, sono stati individuati in quanto contatti di casi già noti (di cui 2 appartenenti a focolai preesistenti); uno grazie agli screening pre-ricovero, 4 perché hanno manifestato sintomi, uno in seguito a test cui è stato sottoposto dopo essersi recato al Pronto soccorso per un’altra patologia; gli ultimi due sono emersi in seguito a screening durante il ricovero.

Parma e provincia, su 15 nuovi positivi, 3 sono stati rilevati poiché hanno manifestato sintomi, 7 sono rientri dall’estero (2 dalla Moldavia, 2 dal Marocco, uno dalla Romania, uno dall’India e uno dalla Tunisia); 3 a seguito di screening pre-ricovero (di cui due con sintomatologia compatibile) e 2 nell’ambito di attività di contact tracing.

In provincia di Reggio Emilia, su 16 nuovi casi positivi, 7 sono riconducibili a focolai familiari noti, uno è stato classificato come sporadico, 5 sono rientri dall’estero (rispettivamente da Moldavia, Marocc, India, Madagascar, Malta), due sono legati a focolai lavorativi, un ultimo è emerso in seguito a screening. Sul totale i sintomatici sono 7, gli asintomatici 9.

In provincia di Modena, su 30 nuovi positivi, 3 sono rientri dall’estero (2 dalla Russia, uno dall’Inghilterra); 9 sono contatti di casi noti, legati a diversi focolai familiari, 7 sono stati individuati tramite gli screening sulle categorie professionali a rischio e in ambito scolastico, uno è emerso dopo un tampone pre-ricovero. Dieci casi sono classificati come sporadici. Sul totale, i sintomatici sono 21, gli asintomatici 9.

Nel forlivese, su 18 nuovi casi (di cui 2 sintomatici), 13 sono riconducibili al focolaio lavorativo intercettato da alcuni giorni a Forlì; uno è risultato positivo di rientro dall’Ucraina, un altro è stato identificato come positivo in seguito a un tampone prima di un intervento; un altro dopo un tampone effettuato per sintomi al Pronto soccorso ospedaliero. Infine, degli ultimi 2 positivi, uno è emerso in seguito a screening sul luogo di lavoro.

Nel riminese, su 15 nuovi casi (6 asintomatici, 9 sintomatici), 14 sono in isolamento domiciliare e uno ricoverato (a causa di altre patologie). Nel dettaglio, 7 sono stati identificati perché contatti di casi già noti (di cui 4 in ambito familiare e 3 di amici); 2 sono rientri da un’altra regione italiana. Un caso è stato individuato dopo un tampone eseguito per ricovero ospedaliero legato sempre ad altra patologia; due casi sono rientri dall’estero (Albania e Ucraina). Infine, 5 casi sono stati individuati in seguito alla manifestazione di sintomi (di questi, un paziente era recentemente rientrato da un’altra regione italiana).

tamponi effettuati sono 13.054, per un totale di 1.197.910.A questi si aggiungono anche 2.052 test sierologici.

casi attivi, cioè il numero di malati effettivi, a oggi sono 4.677 (+23 rispetto a ieri).

Le persone in isolamento a casa, ovvero quelle con sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere, o risultano prive di sintomi, sono complessivamente 4.465 (+31), il 95% dei casi attivi. I pazienti in terapia intensiva sono 11 (-3 rispetto a ieri), quelli ricoverati negli altri reparti Covid sono 201 (-5).

Le persone complessivamente guarite hanno raggiunto quota 26.416 (+140 rispetto a ieri): 7 “clinicamente guarite” (stabili rispetto a ieri), divenute cioè asintomatiche dopo aver presentato manifestazioni cliniche associate all’infezione, e 26.409 quelle dichiarate guarite a tutti gli effetti perché risultate negative in due test consecutivi.

Non si registra nessun decesso nel territorio emiliano-romagnolo.

Questi i casi di positività sul territorio, che si riferiscono non alla provincia di residenza, ma a quella in cui è stata fatta la diagnosi: 5.069 a Piacenza (+17, di cui 5 sintomatici), 4.329 a Parma (+15, di cui 7 sintomatici), 5.833 a Reggio Emilia (+16, di cui 7 sintomatici), 4.959 a Modena (+30, di cui 21 sintomatici), 6.969 Bologna (+38, di cui 21 sintomatici) compresi i 586 totali delcircondario di Imola (+1, sintomatico), 1.465 a Ferrara (+1, asintomatico), 1.815 a Ravenna (+8, di cui 1 sintomatico), 1.395 a Forlì (+18, di cui 2 sintomatici), 1.136 a Cesena (+5, di cui 4 sintomatici), 2.607 a Rimini (+15, di cui 9 sintomatici).

LA SITUAZIONE NAZIONALE DEL 2 OTTOBRE: PROVINCE PIU’ COLPITE

Fonte: Dipartimento Protezione Civile


Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.