Controlli e sequestri dei Nas: il sindaco chiude centro estetico di Reggio
E al titolare stangata da 19 mila euro

Il sindaco di Reggio Emilia ha ordinato la chiusura di un centro estetico del capoluogo. Ciò a seguito di un’ispezione igienico-santiaria del Nas dei carabinieri. Dai controlli è emerso come l’attività venisse esercitata senza la presentazione di SCIA (segnalazione di inizio attività) al comune e senza la nomina della figura del prescritto direttore tecnico.

Nel corso dei controlli, inoltre, i militari del Nucleo Anti Sofisticazioni hanno sequestrato 158 confezioni di microsiringhe in parte prive delle informazioni in lingua italiana ed in parte prive di qualsiasi informazione obbligatoria, oltre a una quindicina di confezioni di cosmetici prive in etichetta delle informazioni in lingua italiana. Al titolare dell’attività, un reggiano, sono state contestate violazioni amministrative e applicate sanzioni per un importo complessivo di circa 19 mila euro euro. Il valore commerciale dei prodotti sequestrati ammonta a circa 500 euro.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.