Choc a Scandiano: abbattuta una delle tre croci
del monte Calvario. Chi sono i vandali?

 © ANSA
La croce abbattuta

20/10/2020 – Grave gesto vandalico contro uno dei simboli più amati dagli scandianesi: è stata trovata abbattuta una delle tre croci sulla vetta del Monte Calvario (detto anche, appunto, Monte delle Tre Croci) che domina la cittadina di Scandiano. A scoprirlo stamattina la polizia municipale durante un sopralluogo.

Il luogo dove si innalzano le croci, considerato ‘il balcone panoramico sulla città‘ e ritenuto la cartolina di Scandiano, sorge però su un’area privata.

Ad annunciare il danneggiamento è stato il sindaco Matteo Nasciuti.

“Ci siamo svegliati con questa ferita al cuore nel nostro luogo più di ogni altro identitario – ha scritto il sindaco – Abbiamo immediatamente contattato la proprietà per chiedere di poter intervenire tempestivamente per il ripristino. Parallelamente alle indagini per comprendere le ragioni della caduta della croce, è partita anche una colletta spontanea tra cittadini e imprese per contribuire alla riqualificazione complessiva di un’opera così significativa per la nostra comunità che vuole essere protagonista della tutela di un pezzo della loro storia”.

“Vi assicuro che chi come me considera quello un luogo identitario per ogni scandianese ha aggiunto Nasciuti – soffre nel vedere queste immagini”.

Il Monte delle Tre Croci o Monte Calvario e a 349 metrio sul livello del mare. Si presume che le croci esistessero già prima del XVII secolo. Il Monte era meta di processioni da parte degli abitanti di San Ruffino durante la settimana Santa. Gli abitanti delle parrocchie limitrofe si potevano unire alla processione solo con l’autorizzazione del parroco.

I consiglieridi opposizione Alessandro Nironi Ferraroni, Davide Beltrami e Chiara Ferrari esprimono “sconcerto” per il gesto “sacrilego e vandalico” posto in essere al Monte delle Tre Croci”.

“L’ennesimo, intollerabile atto sacrilego – aggiungono – verso simboli religiosi cattolici del nostro territorio (basti pensare alle due statue della Vergine distrutte tra il 2019 e il 2020). Un gesto inaccettabile che non può essere minimamente sottovalutato”.

Elena Diacci, presidente del circolo Don Terenziani di FdI a Scandiano stigmatizza l’azione vandalica” che offende un’intera comunità: le Tre Croci sono un simbolo di Scandiano, oltre che un elemento del patrimonio artistico-culturale. Esprimo soddisfazione per la reazione dell’amministrazione comunale che ha subito contattato il proprietario dell’area privata affinchè si possa risistemare la croce in tempi rapidi. Mi auguro che si approvi al più presto in sede parlamentare una legge che tuteli i monumenti e punisca severamente gli autori di tali gesti. Già alcune proposte sono state depositate in attesa della definitiva approvazione”.

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *