Angeli e demoni: Fiorini striglia Bonafede
“Il governo parte civile è un atto dovuto, non una concessione”

21/10/2020 –  “L’ipotesi che il Ministero della Giustizia si costituisca parte civile nel processo sui presunti affidi illeciti della Val d’Enza che partirà il prossimo 30 ottobre è un atto dovuto e non una concessione del ministro Bonafede”: lo dichiara la deputata reggiana Benedetta Fiorini, della Lega, dopo la risposta interlocutoria del Guardasigilli a una interrogazione del senatore Aimi, di Forza Italia.

Benedetta Fiorini

“Questo aspetto deve essere chiaro, altrimenti si rischia di sminuire un caso grave ed enorme nelle sue dimensioni come quello dell’inchiesta Angeli & demoni”, sottolinea Fiorini , appreso che l’ipotesi è ancora al vaglio del Ministero.

“A Bibbiano sono accaduti fatti gravissimi – continua – sui quali l’attenzione dovrà rimanere sempre altissima. Bisogna smantellare questo sistema dove il business è sempre maggiore: si parla di 72 milioni all’anno per quanto riguarda i bambini in affido. Chiedo al ministro Bonafede di esprimersi senza ‘se’ e senza ‘ma’ sulla effettiva costituzione di parte civile del ministero. 

A breve verrà nominata la Commissione d’inchiesta sugli affidi, da noi fortemente richiesta. L’obiettivo è colmare i vuoti della normativa in essere e fare luce una volta per tutte, ovunque, sul sistema affidi”.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.