Una via per Norma Cossetto: mozione approvata in Sala del Tricolore
Undici astensioni e 4 contrari nella maggioranza

14/9/2020 – Il Consiglio comunale di Reggio Emilia ha approvato una mozione, presentata da Cristian Panarari del gruppo Misto, per l’intitolazione di una via, una piazza o di uno spazio istituzionale alla studentessa istriana Norma Cossetto, che nel settembre 1943 fu sottoposta a indicibili violenze e torture da parte dei partigiani titini e infine gettata in una foiba. A Norma Cossetto il Presidente della Repubblica, nel 2005, ha conferito la medaglia d’oro al valor civile alla memoria.

Norma Cossetto

La mozione è passata con 11 voti favorevoli (Lega Salvini Premier, Movimento 5 Stelle, Gruppo Misto, Alleanza Civica, Forza Italia), 4 voti contrari (Ghidoni, Mahmoud e Vergalli del Partito Democratico, Reggio E’) e 11 astensioni del Partito Democratico e di Più Europa.

FINALMENTE ANCHE REGGIO RENDE GIUSTIZIA A NORMA

“Approvata anche a Reggio Emilia la mozione per intitolare una via a Norma Cossetto, martire delle foibe. 

Nel pomeriggio di lunedì 14 Settembre il consiglio comunale di Reggio Emilia ha approvato con 11 voti favorevoli la mozione presentata dal consigliere Cristian Panarari del gruppo misto su suggerimento di Gabriele Delaiti, responsabile del movimento Reggio Emilia Identitaria – La Rete. Dopo Modena ed altre decine di città anche Reggio Emilia rende omaggio così a Norma Cossetto, giovane italiana d’Istria vittima della cieca violenza dei partigiani slavi di Tito. Una ragazza di soli 23 anni la cui unica colpa fu di vivere amando la Patria gettata viva, dopo atroci abusi, nella foiba di villa Surani assieme a decine di altri connazionali durante la notte del 4 ottobre 1943.

Nonostante il dilagante clima di indifferenza propagandato da una certa sinistra, finalmente anche la città di Reggio rende giustizia a Norma la cui storia rappresenta ancora un esempio di martirio che uomini e donne potranno ricordare e omaggiare anche grazie a questo piccolo ma concreto riconoscimento.  (Reggio Emilia Identitaria – La Rete)

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.