Una strada per Norma Cossetto
Non perdere tempo dopo il voto in consiglio
“Ma da quando c’è Vecchi niente Giorno del Ricordo”

15/9/2020 – Dopo il voto in consiglio comunale, non si perda tempo e si intitoli una via a Norma Cossetto: la sollcitazione arriva da Marco Eboli e Alessandro Aragona di Fratelli d’Italia.

“Con l’approvazione da parte del Consiglio comunale di Reggio Emilia di una mozione proposta dal gruppo Misto, votata solo dalle opposizioni, col PD che si è astenuto, si è dato mandato al Sindaco e alla Giunta di avviare l’iter per la titolazione di un luogo pubblico alla memoria di Norma Cossetto, giovane universitaria, violentata e poi gettata nella Foiba, dai partigiani comunisti e dalle truppe del dittatore Tito. A lei, nel 2005, il Presidente della Repubblica ha conferito la Medaglia d’oro al Merito civile”.

Norma Cossetto

“La notizia del voto, per noi, è decisamente positiva perché su questi temi ci impegnamo da sempre – scrivono i due esponenti di FdI – Negli anni scorsi, il gruppo di Alleanza Nazionale fece titolare via Martiri delle Foibe e successivamente il Pdl la via ai Martiri del Muro di Berlino.

Dal 2005 Alleanza Nazionale prima, Pdl dopo, stimolarono la Giunta a celebrare il “Giorno del Ricordo”, 10 febbraio, in memoria delle vittime delle Foibe e dell’esodo delle popolazioni dalmate, istriane e Giuliane. Le sollecitazioni della Destra furono accolte dalla Giunta Delrio, ed in particolare dall’assessore alla cultura Avv Giovanni Catellani, e si concretizzarono con annuali mostre presso gli ex Stalloni e un concerto presso l’Istituto musicale “Peri”. Tutte le iniziative svolte dal 2005 al 2011, erano fatte in collaborazione con Istoreco, Comune di Trieste e Lega Nazionale Trieste.

Il 5 febbraio 2011, in Sala del Tricolore, le istituzioni resero omaggio all’ultimo sopravvissuto alle Foibe, di Pola, trasferitosi nella nostra città, morto nel 2010 con l’iniziativa titolata “Ricordo di Graziano Udovisi, della tragedia italiana dell’esodo, delle Foibe, per la riconciliazione “. In quella occasione, si decise di premiare i familiari del Maresciallo dei pompieri Arnaldo Harzanich, colui che estrasse dalla Foiba Norma Cossetto. Dal 2014, con il Sindaco Vecchi, più nessuna iniziativa istituzionale è stata organizzata per celebrare il Giorno del Ricordo”.

Manifestazione del Giorno del Ricordo sotto il Municipio

Sabato 8 febbraio scorso, un Comitato di cittadini stimolato dall’Avv Luca Tadolini e Laurentia Azzolini, ha celebrato quella giornata, con la consueta iniziativa davanti al Municipio. Per la prima volta, dopo anni, il Presidente del Consiglio comunale Matteo Iori, ha assistito alla manifestazione e il lunedì successivo ha commemorato, con il consenso di tutto il Consiglio Comunale Graziano Udovisi e il Giorno del Ricordo.

Ci piace pensare che questo sia avvenuto – concludono Eboli e Aragona – come pure l’impegno a titolare un luogo pubblico a Norma Cossetto, anche grazie alla Destra che ha sempre combattuto perchè le Foibe e l’esodo diventassero patrimonio di tutti. Auspichiamo che l’impegno votato, anche senza i voti del PD, ad avviare l’iter per la titolazione di un luogo pubblico a Norma Cossetto, sia realizzato dal Sindaco Vecchi e dalla Giunta comunale”.

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *