Sedici bambini fuori dai centri estivi
Lega: “Assessora Curioni, chiarisca o si dimetta”

12/9/2020 – Il gruppo della Lega in comune a Reggio Emilia accusa l’assessora Raffaella Curioni di aver “mentito” sulla situazione dei centri estivi, e ne chiede le dimissioni. I consiglieri del Carroccio parlano di “una situazione che mina la credibilità della Giunta e che merita di essere vagliata con attenzione dagli organi di garanzia istituzionale”.

Il sindaco Vecchi e l’assessora Curioni


“Nel consiglio comunale del 6 Luglio – riferiscono – l’assessore Curioni aveva dichiarato che tutte le domande di bambini sui centri estivi erano state accolte dall’ Istituzione Nidi di Infanzia.
Invece “,da un accesso agli atti del Capogruppo Melato emerge invece che ben 16 bambini sono stati respinti e non hanno potuto frequentare i centri estivi’.
,”Mentire davanti a tutto il consiglio comunale, massima istituzione pubblica della città è un atto gravissimo – aggiungono i leghisti –
L’assessore Curioni si prenda le sue responsabilità e chiarisca davanti a tutto il consiglio comunaleoppure si dimetta.
Il capogruppo Melato sottolinea:
“Nel consiglio comunale del 6 Luglio era in discussione la mia mozione per destinare più soldi per coprire tutto il fabbisogno dei bambini nei centri estivi.
Dopo diversi solleciti, in cui l’assessore Curioni mi ha risposto che non c’era bisogno di altri fondi perché tutte le domande presentate era state accolte.
Ma era “un’ autentica menzogna, come si evince dagli atti – mentire davanti al consiglio comunale è un atto gravissimo, e per questo chiediamo chiarimenti immediati, altrimenti l’assessore si dimetta’.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.