Scandiano: “Fallimento Nasciuti anche nella promozione turistica”
“Si apra un vero info point, e nella Rocca coinvolgere le Gallerie Estensi”

DI FABIO PEDERZOLI*

30/9/2020 – Fratelli d’Italia invita l’Amministrazione comunale di Scandiano ad aprire finalmente un vero e funzionale Ufficio turistico, che abbia gli standard degli Info Point delle località turistiche, aperto tutti i giorni della settimana nel centro della città, che dia accoglienza ed informazioni puntuali ai turisti e ai visitatori, con personale dipendente che padroneggi perfettamente la lingua inglese e la lingua tedesca e che abbia fatto una puntuale formazione, attinente alle peculiarità storiche e culturali del territorio.

Il turismo per essere promosso adeguatamente e soprattutto con serietà, necessita di investimenti a medio lungo periodo, che non siano interrotti al primo scoglio di difficoltà, ma che per l’appunto abbraccino un arco temporale impegnativo. 

L’Amministrazione Nasciuti ha già ampiamente dimostrato, in questo primo periodo di mandato, di non credere minimamente e di non investire nella promozione turistica. Solo parole e parole e ancora parole, a cui non seguono mai fatti concreti e che palesano una concezione di valorizzazione di corto respiro. Il Partito Democratico come si suol dire non ha nelle sue corde la conoscenza e la promozione storico culturale del territorio scandianese

Da notare che esiste un progetto importante della Società “Autostrade per l’Italia”, che si chiama “Sei in un paese meraviglioso” con il patrocinio di Slow Food Italia e Touring Club Italiano.

Tale progetto viene presentato con la cartellonista marrone sulle arterie autostradali, che tutti vediamo quando siamo in prossimità delle uscite delle stesse e con gli appositi totem pubblicitari nelle aree di servizio.

Scandiano aderendo a tale progetto, con un minimo di lungimiranza, potrebbe, con adeguata promozione nei canali web e con la cartellonistica indicata, che evidenzi le terre estensi del Boiardo in prossimità dell’uscita di Reggio Emilia e dell’uscita di Modena Nord e nelle aree di servizio più vicine, far conoscere con poco il suo splendido territorio. 

Sulla Rocca dei Boiardo invece tutto tace. Fratelli d’Italia ha già indicato nei mesi scorsi la necessità che sia costituita una apposita Fondazione per la sua futura gestione, in cui inserire nel board di amministrazione i soggetti istituzionali, di categoria, dell’Associazionismo culturale attivo sul territorio, della società civile, personalità meritevoli dell’ambito storico e dando un seggio permanente e di controllo scientifico, storico e culturale alle Gallerie Estensi di Modena. 

Fratelli d’Italia vigilerà attentamente sulle prossime mosse dell’Amministrazione Nasciuti e ne contrasterà l’azione, qualora la Rocca dei Boiardo venisse gestita senza la pluralità di soggetti indicata, in quanto l’accessibilità alla struttura e la sua piena fruibilità deve e dovrà restare nel binario della reale e partecipata valorizzazione di qualità. Il sito in questione è patrimonio storico-architettonico di prestigio e rappresenta per importanza il terzo sito di quello che fu il Ducato Estense, dopo Palazzo Ducale di Modena, oggi Accademia Militare e dopo Palazzo Ducale di Sassuolo. 

Fratelli d’Italia ritiene che solo coinvolgendo le Gallerie Estensi il maniero di Scandiano avrà garanzia di una corretta gestione di qualità.

Incentivare il turismo rappresenta la cartolina per fa conoscere un territorio… e tutto il suo indotto agroalimentare e industriale da questa operazione trarrebbe beneficio.

L’Amministrazione Nasciuti, ormai orfana dell’ex Vice-Sindaco Marco Ferri, nella sua apatia politica, riesce perfino a fare peggio delle precedenti Amministrazioni comunali.
*Presidente Circolo Fratelli d’Italia Zona Ceramiche

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *