Proprietario di 80 auto, ma non ne usava una: servivano ai pregiudicati
I carabinieri di Correggio scoprono giro di intestazioni fittizie
Denunciato calabrese di 38 anni, multe per 40 mila euro

10/9/2020 – Al registro automobilistico risultava proprietario di ben 80 auto di tutte le marche e modelli. Ma secondo le risultanze investigative dei carabinieri di Correggio, pur essendo di fatto il proprietario delle auto non ne utilizzava una. I mezzi veniva usati in prevalenza da pregiudicati per i loro colpi.

Così i militari, concluse le indagini hanno denunciato alla Procura di Reggio Emilia un calabrese di 38 anni residente nella bergamasca per i reati di falsità ideologica commessa privato in atti pubblici, truffa continuata e favoreggiamento. All’uomo i carabinieri hanno contestato oltre 40.000 euro di multe al codice della strada per l’intestazione fittizia delle 80 macchine, che ora saranno cancellate dal Pra.

Le indagini dei carabinieri di Correggio sono partite dal furto con destrezza di un orologio del valore di 32 mila euro commesso lo scorso mese di agosto da una donna (poi identificato e denunciata) che per fuggire – dopo aver strappato l’orologio a un correggese – aveva appunto usato un’auto intestata al 38enne calabrese. E se quest’ultimo è in effetti risultato estraneo al compimento dell’attività delittuosa, pur avendola ofavorita consentendo l’uso di auto a lui intestata, è emerso il giro di intestazioni fittizie.

L’uomo con vari raggiri aveva indotto in errore vari titolari di agenzie di pratiche auto, a cui si rivolgeva di volta in volta, intestandosi numerosi veicoli di cui non ne aveva per l’appunto la materiale disponibilità, ma che veniva per lo più utilizzate per commetterre furti, scippi e truffe.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.