Operazione Billions
Il plauso del prefetto Iolanda Rolli: “Tutelare l’economia legale per una sana ripresa”

23/9/2020 – Il Prefetto di Reggio Emilia, Iolanda Rolli, ha espresso grande soddisfazione e vivo apprezzamento per la brillante operazione condotta, su delega della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Reggio Emilia, dalla Squadra mobile della questura di Reggio Emilia, supportata dal Servizio centrale operativo della polizia di Stato, e dal Nucleo di polizia economico finanziaria della Guardia di Finanza del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Reggio Emilia.

L’operazione, denominata ‘Billions’ha permesso di individuare una struttura associativa particolarmente complessa, specializzata nella realizzazione di svariati delitti in materia tributaria: emissione ed utilizzo in dichiarazione di fatture false, occultamento della documentazione contabile e omessa dichiarazione dei redditi nonché al riciclaggio di denaro, anche all’estero, all’autoriciclaggio e alla commissione di reati di bancarotta fraudolenta.

Il prefetto Iolanda Rolli

Plaudo all’encomiabile lavoro delle forze dell’ordine, quotidianamente impegnate in prima linea nel contrasto alla criminalità organizzata e al significativo esempio di collaborazione espresso in questa circostanza. Operazioni come questa, portata avanti dalla Squadra Mobile e dal Nucleo di polizia economico finanziaria della Guardia di Finanza con competenza e professionalità – ha evidenziato il prefetto – sono la dimostrazione palese di come l’attività di prevenzione e repressione di tutti i fenomeni criminali, ed in particolare quelli legati al mondo dell’economia e della finanza, sia fondamentale soprattutto nel momento attuale. L’esigenza di rafforzare la tutela dell’economia legale, precludendo spazi di agibilità che potrebbero aprirsi in questo contesto difficile, richiede un forte e deciso impegno per garantire una sana ripresa dell’economia.  La presenza autorevole e rassicurante che lo Stato garantisce, rafforza nei cittadini la fiducia verso le istituzioni”.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.