Narcotraffico, decine di indagati e arrestati
Operazione antimafia tra Basilicata e il Nord
Manette a giovane lucano residente a Campegine

14/9/2020 – Un’imponente operazione contro il narcotraffico, coordinata dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Potenza, con decine è in corso dalla notte in diverse province italiane, tra cui Reggio Emilia.

I Carabinieri del Comando Compagnia di Pisticci, supportati nel reggiano dai militari del Comando Provinciale, stanno eseguendo una ordinanza di applicazione di misure cautelari personali, emessa dal Gip del Tribunale di Potenza, su richiesta della Procura antimafia del capoluogo lucano, nei confronti di 37 indagati ritenuti responsabili di aver fatto parte, a vario titolo, di un’associazione finalizzata al traffico illecito di sostanze stupefacenti. Le orinanze di custodia cautelare in carcere hanno colpito 8 perone, mentre 15 sono agli arresti domiciliari e per 14 è scattato l’obbligo di dimora.

Il sodalizio criminale individuato opera in diversi comuni delle province di Matera e Potenza. L’operazione, per la quale sono impegnati oltre 100 Carabinieri con unità cinofile e il supporto di un elicottero, sta interessando le provincie di Matera, Potenza, Mantova, Reggio Emilia, Treviso e Milano.

Nel reggiano è stata eseguita un’ordinanza di custodia cautelare in carcere a carico di Domenico Rigireto, 22 anni, originario di Stigliano (Matera), considerato uno degli intermediari del traffico. L’arresto è avvenuto a Campegine, dove vive il giovane, a opera dei carabinieri della Compagnia di Guastalla, di Pisticci e della stazione di Campegine.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.