Meglio dentro in Italia che libero in Albania
Condannato per droga ed espulso, torna a Reggio e si costituisce per scontare la pena

4/9/2020 – Arrestato dai carabinieri per detenzione ai fini di spaccio di cocaina a maggio del 2019 (aveva decina di grammi di droga e circa 24 mila euro provento dello spaccio) era stato condannato in settembre a 2 anni di reclusione. erastato catturatonelcorso di un’indagine sullo spaccio in zona Regina Pacis a a Reggio. Il giudice nella sentenza, in sostituzione della pena residua da scontare (anni 1 mesi 7 e 9 giorni), applicava l’espulsione dal territorio nazionale con il divieto di reingresso per 5 anni, pena l’espiazione della condanna in regime detentivo.

A distanza di un anno dalla sentenza il 35enne albane Gentjian Kola è tornato in Italiae accompagnato dall’avvocato si è presentato dai carabinieri per saldare il debito con la giustizia italiana, scelta evidentemente preferibili alla libertà in patria. Per questo ieri mattina i carabinieri della sezione radiomobile della compagnia di Reggio Emilia, che alquanto increduli, hanno arrestato l’uomo trasferendolo in carcere per l’espiazione della pena residua.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.