Gualtieri: pakistano spacciatore d’eroina preso da carabiniere fuori servizio

11/9/2020 – Si trovava libero dal servizio alla guida della sua auto quando, in via Giardino del comune di Gualtieri, ha notato un rapido scambio tra due persone. Il militare non ha avuto dubbi: era spaccio di droga attraverso il cancello di un’abitazione, dal cancello di una privata abitazione.

Raggiunto l’acquirente, ha avuto la conferma deisuoi sospetti: l’uomo, 33 anni, originario di Parma e residente a Castelnovo Sotto, aveva una dose di eroina appena acquistata dal pusher al di là del cancello (un pakistano di 28 anni ). Lo spacciatore, subito allertato con messaggio dal cliente, probabilmente è riuscito a disfarsi dell’eroina che quasi certamente aveva in casa, ma non dei proventi del traffico: ben 1.500 euro nascosti lì per lì in una scatola di detersivo in polvere per lavatrice.

Il pakistano, disoccupato, che risulta residente a Caserta, è stato denunciato alla procura di Reggio per spaccio. Il cliente, segnalato alla Prefettura come assuntore di stupefacenti, è stato a sua volta denunciato per favoreggiamento personale.

Erano circa le 15 di ieri quando il cliente si è presentato al cancello del 28enne pakistano in attesa di una dose. Il carabiniere fuori servizio, vista la scena ha rallentato la marcia, sino a quando il pusher non è arrivato con la dose. Lo scambio è stato fulmineo: l’eroina in cambio di una banconota da 20 euro. A quel punto il militare, in forza alla stazione carabinieri di Gualtieri, ha invertito la marcia ed ha immediatamente bloccato il “cliente” che stava per partire sulla sua auto. Questi ha ammesso tutto consegnando la dose appena acquistata. Nel frattempo sopraggiungeva una pattuglia dellalocale stazione, allertata dal collega, he ha perquisito la casa del pakistano. Non c’era droga, come detto, ma una bella sommetta in contanti sì: 1.460 euro nascosti in un fustino di detersivo. La somma veniva sequestrata in quanto ritenuta provento di spaccio. Dall’esame degli smartphone, inoltre, i carabinieri hanno scoperto che il cliente era riuscito ad avvisare il fornitore della ‘intervento del carabinieri. Da qui la denuncia per favoreggiamento personale.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.