Falso investigatore e falsa assunzione
Donna di 28 anni truffata a Bagnolo: catanese denunciato
Voleva 900 euro per le pratiche del contratto

10/9/2020 – I Carabinieri della Stazione di Bagnolo in Piano hanno denunciato a piede libero un catanese di 48 anni per tentata truffa e sostituzione di persona. L’uomo, spacciatosi come appartenente alla forze dell’ordine e titolare di una fantomatica agenzia di investigazioni, lo scorso luglio ha contattato una donna di 28 anni di Bagnolo In Piano facendole prima sottoscrivere un falso contratto di assunzione e poi chiedendole di versare la somma di 900 euro a titolo di rimborso spese per la gestione della pratica. La donna, insospettita dall’insolita richiesta, si è rivolta ai Carabinieri i quali, dopo aver formalizzato la denuncia, hanno avviato l’indagine riuscendo in breve tempo ad identificare l’autore della tentata truffa. A carico del 48enne di Catania ieri è quindi scattata la segnalazione alla Procura della Repubblica di Reggio Emilia.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.