Ex-Reggiane: arrestato nigeriano che cerca di ingoiare otto dosi di crack

2/9/2020 –  I carabinieri della sezione operativa della Compagnia di Reggio Emilia hanno arrestato un nigeriano di 22 anni con l’accusa di detenzione droga ai fini di spaccio: Lo hanno preso ieri poco prima delle 14 nella zona delle ex-Reggiane con 8 pastiglie per un totale di due grammi di crack, il temibile cloridato di cocaina dagli effetti devastanti.

Nel corso di un appostamento nella zona di via Agosti, nei pressi della recinzione dell’ ex-Reggiane, i carabinieri hanno visto arrivare una donna in bicicletta che si è fermata davanti a uno dei numerosi buchi che costellano la recinzione, veri accessi abusivi.

Lì è stata raggiunta da un africano che ha allungato la mano verso di lei per cederle un involucro. A quel punto sono intervenuti i militari: il ragazzo ha messo la droga in bocca e ha cercato di fuggire. Fortunatamente per lui non è riuscito a ingoiare l’involucro: raggiunto e bloccato, i carabinieri hanno recuperato “con non poca fatica” dalla bocca il cellophane con le otto dosi di crack. La donna, nel trambusto, è riuscita a scappare. Sequestrato anche il cellulare del nigeriano.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.