Correggio: ai domiciliari per violenza sessuale, evade con la morosa nella notte della movida

6/9/2020 – Sottoposto agli arresti domiciliari a Correggio dal 3 agosto scorso per il reato di violenza sessuale, non poteva uscire non avendo alcuna autorizzazione. Ma in barba alle prescrizioni è uscito di casa con la fidanzata per alcune ore di svago (secondo i carabinieri). Per i familiari, invece, era andato all’ospedale. Versione che tuttavia non è risultata aderente alla realtà, sia perché il diretto interessato – un ragazzo correggese di 22 anni – non aveva preventivamente informato i carabinieri, sia perché i militari non hanno trovato traccia del passaggio dell’uomo negli ospedali. Solo dopo due ora e mezza il 112 veniva informato dalla guardia medica del paese che fuori dalla porta si trovava il giovane ricercato, in compagnia della fidanzata. Due ore  e mezza di buco quindi che hanno comportato la denuncia per evasione. Il giovane era finito ai domiciliari il 3 agosto per una violenza sessuale compiuta ai danni di una ragazza, accompagnata a casa al culmine di una serata trascorsa con alcuni amici.

Del resto la serata di sabato è stata particolarmente movimentata a Correggio, con l’affluenza di centinaia di giovani in zona piscina sino a notte. Non si esclude che il giovane agli arresti non abbia resistito al richiamo della movida.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.