Attenti ai truffatori del Covid
Telefonate-trappola per entrare nelle case. L’Ausl avverte: “Noi non c’entriamo”

1/9/2020 – In questi giorni alcune persone anziane hanno riferito di avere ricevuto telefonate da persone che, spacciandosi per dipendenti dell’Azienda USL di Reggio Emilia, propongono un appuntamento al domicilio per raccogliere denaro a favore dell’emergenza COVID.
La Direzione informa che nessuna richiesta telefonica di questo tipo è ovviamente autorizzata né sponsorizzata dall’Azienda Usl e invita a diffidare di queste persone evidentemente in malafede.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.