Spacciatore nigeriano manda due carabinieri al pronto soccorso
Arrestato al parco Querce Rosse, è tornato in libertà

6/8/2020 – I carabinieri hanno arrestato uno spacciatore nigeriano di 34 anni, in Italia senza fissa dimora, che tentando di fuggire ha preso a pugni un militare, mandandolo all’ospedale. E’ già tornato libero, su disposizione del magistrato. E’ accaduto ieri poco prima delle 13 al parco delle Querce Rosse di via Mascani. Quando l’africano, seduto in una panchina, ha visto arrivare la pattuglia del radiomobile di Reggio, ha inforcato la bicicletta e ha cercato di fuggire. Raggiunto da uno deui carabinieri, gli ha sferrato un cazzotto allo stmoaco per evitare di essere fermato, ma è stato raggiunto e bloccato dal collega.

L’uomo aveva un involucro con quasi 3 grammi di marjuana, abbondonato sulla panchina prima di darsi alla fuga. Entrambi i carabinieri sono finiti al pronto soccorso: uno ha riportato una prognosi di 3 giorni per varie abrasioni, mentre il commilitone intervenuto in suo aiuto ha riportato 10 giorni per un trauma distrattivo all’adduttore, uno strappo molto doloroso procurato durante l’inseguimento.

Il nigeriano, arrestato per resistenza e lesioni a pubblico ufficiaale, è stato rimesso in libertà, come disposto dal magistgrato della Procura”non sussistendo esigenze cautelari.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.