Rissa e accoltellamenti al tempio Sikh di Novellara: denunciati quattro giovani indiani

11/8/2020 – Sono stati tutti identificati e denunciati i 4 cittadini indiani coinvolti nella rissa avvenuta il 26 luglio nel cortile del luogo di preghiera del tempio Sikh di Novellara. Con l’accusa di rissa aggravata i carabinieri della locale stazione hanno denunciato 4 indiani  residenti nel reggiano: due fratelli 21 e 27 anni residenti a Novellara, un 25enne residente a Casina e un 25enne abitate a Novellara. Per il 25enne di Casina si sono aggiunte anche le accuse di calunnia e porto abusivo di armi: ha denunciato successivamente alla rissa di essere stato aggredito e colpito con un coltello, mentre le immagini della videosorveglianza del tempio hanno ampiamente dimostrato che era lui ad essere armato di coltello e ad aver colpito un connazionale, rimanendo però maldestramente ferito alle dita. Da una parte i due fratelli di Novellara e l’amico di Casina, dall’altra due connazionali un giovane di 25 anni (indagato per aver partecipato attivamente alla rissa) e l’amico di 25 di Castelnovo Sotto.

Sembra che alcuni sguardi non graditi abbiano fatto scattare le aggressioni. Secondo quanto ricostruito dai carabinieri di Novellara, grazie all’analisi dei filmati delle telecamere del tempio Sikh, il 27enne di Castelnovo Sotto viene subito messo ko senza che possa reagire. Per evitare la coltellata diretta alla faccia, si ripara con l’avambraccio e rimane ferito . La rissa poi esplode con pugni, schiaffi, calci e un secondo tentativo di accoltellamento al petto che il 25enne di Novellara riesce a schivare. Il resto è storia delle indagini, condotte in modo magistrale dai carabinieri di Novellar.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.