Gelaterie nel mirino del Nas
Sequestrati 70 chili di preparati scaduti
Maximulte e una denuncia per frode in commercio

13/8/2020 – Controlli nelle gelaterie: il Nas di Parma ha sequestrato a Reggio Emilia e nella bassa ben 70 chili di preparati con data scaduta.

Nel laboratorio di produzione di una gelateria del capoluogo, i carabinieri del Nucleo Antisofisticazione e Sanitaria hanno rinvenuto e sottoposto a sequestro amministrativo circa 20 chilogrammi di alimenti vari (preparati per pasticceria/gelateria) con data di scadenza decorsa di validità. Stesso discorso per una gelateria della bassa reggiana dove i militari del Nas accertato analoghe irregolarità col sequestro di 50 chilogrammi di preparti scaduti. In questa gelateria inoltre, “le condizioni igienico sanitarie dei locali destinati a laboratorio di produzione e stoccaggio delle derrate alimentari, sono risultate inadeguate a causa della presenza di sporco e di ragnatele con presenza di ragni”. Ai titolari sono state contestate le relative violazioni amministrative e comminate sanzioni per un importo complessivo di oltre 5.000 euro. Infine sempre a Reggio Emilia il titolare di altra gelateria del capoluogo è stato denunciato alla Procura reggiana per tentata frode in commercio, avendo posto in vendita gelato prodotto con materie prime diverse per origine e provenienza da quelle dichiarate.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.