Due sedicenni in fuga dal Pakistan chiedono aiuto in Questura
Tredici giorni di viaggio per raggiungere l’Italia

4/8/2020 – Ieri mattina si sono presentati in Questura, al corpo di guardia di via Dante, due giovanissimi soli, in condizioni precarie e affaticati, che hanno chiesto assistenza. I i ragazzi non avevano alcun documento: in inglese hanno dichiarato di avere 16 anni, di essere pakistani, di aver lasciato insieme il loro Paese e di essere arrivati insieme in Italia dopo un viaggio fortunoso di 13 giorni. I minorenni sono stati accompagnati al S. Maria Nuova per il tampone per verificare la loro negatività al virus Covid-19. Tramite i servizi assistenziali del Comune di Reggio Emilia gli agenti, al termine delle risultanze sanitarie, li hanno accompagnati in serata in una struttura per minori.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.