Al campo sportivo di Ligonchio l’addio a Davide Scaruffi, l’operaio Enel folgorato sul lavoro

 1/8/2020 – Questa mattina alle 10 a Ligonchio, i funerali di Davide Scaruffi, l’operaio Enel di 27 anni morto domenica pomeriggio, probabilmente a seguito di una folgorazione, dopo aver controllato un palo della luce a Villa di Valestra. L’estremo saluto al giovane morto sul lavoro sarà dato al campo sportivo, per permettere la più ampia partecipazione pur rispettando le norme sul distanziamento. Dopo il funerale la salma sarà cremata nell’ara cineraria di Coviolo.

Domenica scorsa il borgo di Villa era rimasto senza luce, e Scaruffi era stato inviato sul posto con un collega a verificare la situazione.

dopo aver controllato il palo in altezza, appena sceso dalla scala ha detto al collega di sentirsi male e si è accasciato al suolo. Il giovane, trasportato al Maggiore di Parma, era apparso subito in gravissime condizioni. E lì è spirato. L’Enel sostiene che la linea in quel momento non era in tensione,a la Procura di Reggio ha aperto un fascicolo con l’ipotesi di reato di omicidio colposo.

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *