Non fate i gradassi con le armi da soft air
Sparacchia a pallini dalla finestra: denunciato

2/7/2020 – Un signore di 66 anni patito delle forze speciali, ovviamente per gioco, ha trasformato la sua abitazione in zona Gattaglio a Reggio Emilia in un poligono di tiro con tanto di sagoma umana, proprio come nei film, per esercitarsi con le sue armi da soft air ad aria compressa che sparano pallini di plastica e sono copie giocattolo di pistole e fucili veri.

Il gioco tuttavia gli è costato caro: nel pomeriggio del 28 giugno si è visto piombare in casa la Squadra Volante, chiamata sul posto per una lite condominiale. Ad attendere la polizia c’era un uomo che ha mostrato i danni al suo camper provocati dagli spari di una pistola soft air. Inoltre ha riferito che da diverso tempo il vicinato si lamenta per le “azioni di disturbo” fatte con “strumenti ad aria compressa”.

L’armamentario da soft air sequestrato in una casa del Gattaglio

E in effetti poliziotti hanno trovato conferma della fastidiosa situazione da altre persone colpite da pallini di plastica.

Saliti nell’appartamento, gli agenti hanno trovato un arsenale di riproduzioni fedeli di armi da fuoco, nonché una balestra con relativi dardi, due fionde ed una fiocina. Un locale, la cui finestra è a poche decine di metri dal camper danneggiato, era adibito a poligonodi tiro casalingo.

“Oltre alla presenza di un bersaglio in carta retto su di un piedistallo – fanno notare in via Dante – il pavimento era cosparso di innumerevoli pallini in plastica di colore bianco perfettamente compatibili con quelli rinvenuti sulla pubblica via”.

L’autore dei fatti veniva identificato per G.G., reggiano classe 53, incensurato. Veniva deferito all’Autorità Giudiziaria per il reato di getto pericoloso di cose, e le armi finte ma non troppo sequestrate. Gli appassionati di soft air sono avvertiti: fare i gradassi sparacchiando dalla finestra, anche perchè avete mirato storto, può costare caro.

L’arsenale di armi da soft air sequestrato al Gattaglio
Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.