Nata bambina di 6 mesi
Parto prematuro d’emergenza a Sant’Anna di Castelnovo Monti
Ma le condizioni della piccola sono “critiche”

26/7/2020 – La Direzione dell’Azienda USL IRCCS di Reggio Emilia  informa che nella prima mattinata di oggi, 26 luglio, una donna, residente nel Distretto di Castelnovo Monti, alla 24ma settimana di gravidanza, si è presentata al Pronto Soccorso dell’ospedale montano per dolori addominali. Il punto nascite del Sant’Anna, com’è noto, è stato chiuso da anni dal governo regionale.
I sanitari – fa sapere un comunicato diffuso dall’Ausl – “in continuo contatto con il personale dell’Arcispedale Santa Maria Nuova di Reggio Emilia, hanno deciso di attivare l’elisoccorso per l’immediato trasporto a Reggio.

All’arrivo dell’elicottero,  poiché era già iniziato il travaglio attivo, i sanitari hanno deciso di espletare il parto all’Ospedale Sant’Anna, dove è nata una bambina, assistita dal personale ostetrico e anestesiologico che ha provveduto alla sua stabilizzazione”.
Successivamente la bambina è stata presa in carico dall’èquipe neonatologica del Santa Maria Nuova giunta a Castelnovo Monti, dopo l’attivazione,  e  quindi trasferita  in neonatologia a Reggio Emilia.
Contemporaneamente  anche la madre, le cui condizioni sono sempre state buone, è stata trasferita in ambulanza a Reggio Emilia”.
Le condizioni della piccola vengono definite “attualmente stabili, sebbene critiche, in relazione alla sua prematurità estrema (è nata di circa sei mesi, ndr.) e al bassissimo peso. Da notare che l’evento è avvenuto proprio nella festività dedicata a S. Anna, la nonna di Gesù.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.